Commenta

Brugnolo, nuove regole
alla piazzola ecologica: più ore
di apertura e badge per gli ingressi

I costi di questo intervento, pari a circa 35.000 euro, sono stati finanziati dall’avanzo di amministrazione, ossia da risorse del bilancio comunale. Il nuovo sistema di ingresso alla piazzola ecologica non va a cambiare il sistema della raccolta “porta a porta”.

BRUGNOLO (RIVAROLO DEL RE) – Con il mese di aprile sarà operativa una nuova modalità di accesso alla “piazzola ecologica” posta lungo la strada provinciale che porta alla frazione di Brugnolo. Si potrà entrare solo con una tessera magnetica (badge) che verrà data esclusivamente alle famiglie residenti e alle aziende con insediamenti produttivi sul territorio comunale.

Il primo grande vantaggio per l’utenza è che la piazzola non sarà aperta, come oggi, solo tre mattine alla settimana ma resterà aperta tutti i giorni da lunedì a sabato durante le ore diurne; in questo modo si passa dalle attuali 10 ore di apertura alla settimana nei giorni di lunedì, mercoledì e sabato mattina a 6 giorni di apertura settimanali con 40 ore di apertura che possono diventare 60 durante l’estate, dando così ampia possibilità di organizzare l’attività di conferimento dei rifiuti in piazzola da parte della cittadinanza.

Cosa avverrà in concreto? Negli orari di apertura al pubblico la sbarra sulla strada provinciale risulterà aperta e il cittadino potrà arrivare alla sbarra di ingresso alla piazzola facendo “strisciare” il badge sulla colonnina, a questo punto la sbarra si alzerà e così l’utente potrà entrare nell’area di deposito dei rifiuti. Tale area è dotata di telecamere ad alta definizione che mappano l’intera area in modo da vedere e registrare l’ingresso e i comportamenti degli utenti e riconoscere chi non compie correttamente le azioni di deposito dei rifiuti. “Ecco perché – spiega il sindaco Marco Vezzoni – l’orario di accesso cambierà in base alle stagioni: d’inverno immaginiamo di poter aprire dalle 9 alle 15 (6 ore al giorno) ma con l’orario estivo potremo arrivare anche a 10 ore al giorno di apertura: dalle 8 alle 18″.

La segnaletica esposta in piazzola deve essere consultata prima di riporre i rifiuti; chi trasgredisce o lascia fuori dai cassoni oppure mette in contenitori sbagliati verrà filmato, riconosciuto e multato. Gli obiettivi di questo sistema di automazione della piazzola sono:
• dare all’utenza maggior servizio in termini di accesso alla piazzola in quanto passare dalle attuali 10 ore settimanali di apertura su 3 mattine all’apertura su 6 giorni alla settimana con oltre 40 ore di apertura è una comodità indiscutibile;
• legare l’ingresso alla piazzola alle sole utenze residenti che hanno il badge significa che i non residenti non potranno accedere e quindi questo sistema evita di far arrivare in piazzola rifiuti – che poi significano “costi” di smaltimento – di gente che non è del paese;
• attraverso il sistema di sorveglianza si potrà evitare di avere personale del Comune vincolato agli orari di apertura della piazzola per sorvegliare l’attività;
• monitorare i conferimenti in piazzola.

I costi di questo intervento, pari a circa 35.000 euro, sono stati finanziati dall’avanzo di amministrazione, ossia da risorse del bilancio comunale. Va precisato che questo nuovo sistema di ingresso alla piazzola ecologica non va a cambiare il sistema della raccolta “porta a porta” che rimane invariato con il normale calendario:
• martedì mattina per l’umido (oltre a venerdì nel periodo estivo);
• mercoledì per il secco;
• venerdì per le raccolte differenziate della plastica con carta alternata a vetro-lattine.
Pertanto umido, secco, plastica, carta-cartone e vetro+lattine possono, anzi devono, essere esposti davanti a casa come sempre. In piazzola si porta il verde dei giardini, gli elettrodomestici rotti, gli olii esausti, ecc., per tutto il resto c’è sempre il porta a porta.

“Per illustrare al meglio questo nuovo sistema abbiamo pensato a diversi momenti di presentazione in modo da dare ampia possibilità di informazione in base alle proprie esigenze di orario” spiega Vezzoni. Questi i giorni delle presentazioni:
Rivarolo del Re in teatro comunale, giovedì 28 marzo alle ore 21,00;
Villanova presso le ex scuole, sabato 30 marzo alle ore 15,00;
Brugnolo presso le ex scuole, sabato 30 marzo alle ore 17,00;
Breda Azzolini presso l’Ostello Breda, martedì 2 aprile alle ore 21,00.

Infine, il badge di accesso alla piazzola dovrà essere ritirato in Comune dalle singole utenze in modo da registrare il numero di tessera consegnato e tale attività può essere fatta nei giorni e negli orari di apertura al pubblico. In quella occasione verrà verificata la situazione dei pagamenti della tassa dei rifiuti e a chi si trova in situazione di rate non pagate per l’anno 2018 dovrà regolarizzare la propria posizione prima di ricevere il badge di accesso. Ricordiamo che la raccolta differenziata a Rivarolo del Re è passata dal 28% del 2000 al 75% del 2018. Gli arretrati non pagati relativi agli anni precedenti sono già stati girati all’Agenzia delle Entrate sulla base di una convenzione stipulata a fine 2017 in quanto l’Agenzia delle Entrate ha maggior facilità, rispetto ad Equitalia, ad accedere ai conti correnti e agli stipendi dei debitori per la rivalsa dei debiti.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti