Un commento

Degli Angeli (M5S) a
Piloni (PD): "Stiamo ricostruendo
sulle macerie lasciate da voi"

"Prima di noi Mazzoncini buttava in nostri soldi per fare azioni finanziarie in Grecia, noi li usiamo per per i pendolari e per le opere che servono davvero al Paese. Piloni dovrebbe vergognarsi" scrive Degli Angeli.

MILANO – “Le dichiarazioni di Piloni sono surreali, sui cantieri mente sapendo di mentire. Nessun cantiere è stato fermato dal M5S. Non accettiamo lezioni da chi fino a ieri era alla guida del Paese e ha lasciato solo macerie. Gli ultimi Governi hanno abbandonato le Province al loro destino senza un soldo. Per anni non si è fatta manutenzione di strade, edifici pubblici, scuole e infrastrutture. Solo nel cremonese ci troviamo il ponte di Casalmaggiore chiuso e le imprese perdono 60 milioni di euro all’anno. Il Ponte di San Daniele Po a senso alternato, altri ponti incerottati o a mezzo servizio”: così il consigliere Marco Degli Angeli commenta le dichiarazioni di Matteo Piloni del PD che sostiene che “il governo si ostina a tenere ferme le infrastrutture” e “sta danneggiando” la Lombardia.

“Di questo dobbiamo ringraziare il PD e i Governi di centro destra – spiega Degli Angeli – che avevano innestato la retromarcia al Paese. Piloni e il PD dovrebbero scusarsi con i cremonesi per non aver mai riqualificato la SS10 Cremona-Mantova, abbandonata negli anni, cullandosi nel sogno di una autostrada pagata dal pubblico e che darà vantaggio solo ai privati, con pedaggi paragonabili a quelli della Bre.Be.MI. Ora come al solito buttano fumo negli occhi. Il Movimento 5 Stelle al Governo sta ricostruendo sulle macerie. Come inizio sono stati messi 250 milioni per la manutenzione dei ponte sull’asta del Po e progettare nuovi qualora i vecchi fossero a fine vita”.

“A questi si sommano i 400 milioni – aggiunge Degli Angeli – per i piccoli comuni ed  3,75 miliardi di euro fino al 2033 (250 milioni di euro nel 2019 che costituiscono la prima tranche dello stanziamento complessivo), assegnato alle Province delle Regioni a Statuto ordinario, a valere sul Fondo investimenti per gli enti territoriali, da destinare a piani di sicurezza a valenza pluriennale per la manutenzione di strade e scuole. Non solo strade e ponti, ma anche ferrovie. Le prove sul nostro territorio le troviamo nella la certezza del raddoppio ferroviario della Cremona-Mantova, partendo dal primo  tratto Piadena/Mantova, il piano di RFI per riqualificare stazioni e modernizzare delle linee ferroviarie, il piano di eliminazione dei passaggi a livello e l’ammodernamento Cremona-Milano via Treviglio , nonchè l’aver inserito lo studio per l’elettrificazione Brescia-Parma. E’ stato finalmente scritto nero su bianco l’impegno di Trenitalia su Trenord. Prima di noi Mazzoncini buttava in nostri soldi per fare azioni finanziarie in Grecia, noi li usiamo per per i pendolari e per le opere che servono davvero al Paese. Piloni dovrebbe vergognarsi: il PD al Governo ha messo in ginocchio Cremona e non ha dato nessuna prospettiva di futuro al Paese”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Roberto Rossi

    E meno male che siete arrivati voi paladini della giustizia e del buon governo a cancellare il malgoverno dei precedenti. A parole non vi batte nessuno, a fatti, poi, staremo a vedere. “Sei solo chiacchiere e distintivo” (Gli Intoccabili)