Commenta

Sindrome di Rett, a Mantova
il 23 marzo un importante
convegno con i Lions Oglio Po

Il convegno (ore 9-12.30) mira a sensibilizzare su una malattia genetica che colpisce una bambina su 10mila, e a promuovere/supportare il progetto “Adotta un ricercatore” attivato presso la Fondazione Bruno Bnà dal Club Oglio Po.

Nella mattinata del prossimo 23 marzo, nel prestigioso Atrio degli Arcieri di Palazzo Ducale a Mantova, dalle ore 9,00 il Lions club Viadana Oglio Po con i Lions Club del territorio mantovano e con la partecipazione del Lions Club International, distretto 108IB2, organizzeranno un convegno sulla Sindrome di Rett, prima causa al mondo di grave disabilità femminile, conosciuta anche come “sindrome delle bambine dagli occhi belli”.

Si tratta di un importante service a sostegno della ricerca e della sensibilizzazione a questa Sindrome ancora poco conosciuta che vede però numerose famiglie e bambine/ragazze impegnate ogni giorno nella risoluzione di problematiche quotidiane di gestione della malattia. I Lions, motivati a presenziare nei casi di problematiche sociali e attivi nel promuovere e sensibilizzare la ricerca, si fanno portavoce di questo impegno che ha come obiettivo ultimo quello di meglio conoscere per poter affrontare con una preparazione scientifica più adeguata la gestione della Sindrome di Rett.

Il convegno (ore 9-12.30) mira a sensibilizzare su una malattia genetica che colpisce una bambina su 10mila, e a promuovere/supportare il progetto “Adotta un ricercatore” attivato presso la Fondazione Bruno Bnà dal Club Oglio Po. E’ allo studio una nuova terapia cellulare, basata sulle staminali, per affrontare la malattia: un ricercatore “dedicato” può accorciare i tempi, donando una speranza alle famiglie vittime di una patologia oggi priva di cura. Patrocinato dalla ASST di Mantova e dal Comune di Viadana, il convegno prevede interventi di specialisti del San Raffaele e dell’Università di Milano, moderati dal Primario di Pediatria del Carlo Poma di Mantova.

Di seguito, ripreso direttamente dalla locandina dell’evento, il programma completo e ufficiale:

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti