Commenta

Earth Hour, il Polo Romani
prepara in piazza Garibaldi
l'evento per sabato 30 marzo

Alle 20.30 il vero e proprio momento clou dell’iniziativa con lo spegnimento delle luci della piazza e del centro, per dare un segnale di risparmio energetico in favore del pianeta Terra, e il flash mob degli studenti di Romani, Diotti e Marconi.

CASALMAGGIORE – Dopo l’iniziativa dello scorso venerdì con lo sciopero per l’ambiente nel segno di Fridays for Future, il movimento mondiale lanciato da Greta Thunberg, ecco che il Polo Romani, coinvolgendo diverse associazioni e le altre scuole di Casalmaggiore, come la media Diotti e l’elementare Marconi, si prepara al prossimo 30 marzo. Una giornata per la terra, anzi un’ora per la terra, tanto che “Earth Hour – Muoviti per il clima” è proprio il titolo dell’evento che inizierà alle ore 20 in piazza Garibaldi. Pieno centro di Casalmaggiore, dunque, per dare un segnale: simbolico fin che si vuole ma anche denso di significato, tanto che l’iniziativa del Romani è già stata premiata con il primo posto al bando Umberto Chiarini non più tardi di un mese fa. La collaborazione con il Romani arriva dal comune di Casalmaggiore e dal WWF di Cremona, oltre che dall’associazione Persona Ambiente, che ha promosso proprio il già citato bando Chiarini.

In prima fila, però, tutti ricordati nella locandina di lancio, vi sono anche Casalasca Servizi, Associazione Interflumina, Associazione Cremona Corre, Parrocchia di Santo Stefano e San Leonardo, Protezione Civile Il Grande Fiume, Guardie Ecologiche Volontarie, Riserva naturale Le Bine, Amici di Casalmaggiore e Legambiente Emilia Romagna. Il ritrovo sarà alle ore 20 in piazza Garibaldi con l’incipit musicale, cui seguiranno i saluti di Filippo Bongiovanni, sindaco di Casalmaggiore, di Luisa Caterina Maria Spedini, dirigente del Romani, di un referente del WWF di Cremona e di Damiano Chiarini per l’associazione Persona Ambiente. Alle 20.30 il vero e proprio momento clou dell’iniziativa con lo spegnimento delle luci della piazza e del centro, per dare un segnale di risparmio energetico in favore del pianeta Terra, e il flash mob degli studenti di Romani, Diotti e Marconi.

Molto importante, poco dopo, sarà la presenza di Grammenos Mastrojeni, diplomatico e professore autore dei volumi “Effetto serra, effetto guerra”, che studia le cosiddette migrazioni climatiche, legate cioè al cambiamento climatico del nostro pianeta, e “L’Arca di Noè: per salvarci tutti insieme”. L’intermezzo musicale del gruppo “Birra Gratis” porterà alle 21.10 alla lettura del Cantico delle Creature di San Francesco d’Assisi, mentre prima della conclusione vi sarà spazio per una riflessione di don Marco Notarangelo, vicario di Casalmaggiore, sull’Enciclica Laudato Si’. Chiuderà alle 21.30 l’animazione musicale del gruppo “Birra Gratis”, per una serata pronta ad associare riflessione e divertimento, ma soprattutto a mandare un messaggio, dalla piazza di Casalmaggiore, al mondo intero.

G.G.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti