Ultim'ora
Un commento

Canneto, la badante omicida
giudicata incapace di intendere
e volere: non andrà a processo

Il pm Carmela Sabatelli ha proposto che la stessa donna, 58 anni, venga portata in una Rems dell’ex ospedale psichiatrico mantovano di Castiglione delle Stiviere. La richiesta è stata accolta dal gip di Mantova Matteo Grimaldi.

CANNETO SULL’OGLIO – Amarezza e rabbia: questi i sentimenti che prevalgono dopo la decisione di non istruire alcun processo verso Barbara Chmurzynska, la badante polacca che il 1° settembre in raptus di follia, uccise a coltellate Paola Beretta, bibliotecaria 54enne di Canneto sull’Oglio, ferendo altre tre persone, dopo avere aggredito pure una donna la notte prima dell’omicidio. La donna è stata giudicata incapace di intendere e di volere e per questo motivo il pubblico ministero Carmela Sabatelli, dopo varie indagini, ha proposto che la stessa donna, 58 anni, venga portata in una Rems dell’ex ospedale psichiatrico mantovano di Castiglione delle Stiviere. La richiesta è stata accolta dal gip di Mantova Matteo Grimaldi. Nessun processo dunque per la 58enne.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti