Commenta

Interflumina, soddisfazioni
dalla marcia nella seconda
prova del Trofeo Frigerio

Strepitosa Alice Solimei, al primo anno della categoria e all’esordio sulla distanza, conclude al 4° posto con il tempo di 15’53”, risultando la migliore marciatrice lombarda al traguardo, nonostante sia solo al primo anno.

SCANZOROSCIATE – Anche la 2° prova del Trofeo Frigerio ha visto la partecipazione di numerosi marciatori provenienti dalle regioni limitrofe, quali Liguria, Toscana e Piemonte. Su di un percorso particolarmente impegnativo, i marciatori casalaschi dell’Atletica Interflumina non si sono risparmiati, dimostrando il loro valore tecnico. Strepitosa Alice Solimei, al primo anno della categoria e all’esordio sulla distanza, conclude al 4° posto con il tempo di 15’53”, risultando la migliore marciatrice lombarda al traguardo, nonostante sia solo al primo anno. Non da meno Alice Mori, sua compagna di allenamento, che ha migliorato la prestazione realizzata un mese fa a Saronno, limando secondi preziosi, concludendo al 7° posto con il tempo di 17’17”. Peccato per le assenze improvvise delle altre due compagne di squadra, Sara Cannella e Martina Sanni, causa problemi di salute.

Al maschile, negli allievi, sulla distanza dei 5 km, Natan Anversa ha stretto i denti completando la propria fatica abbassando di circa 30” il precedente limite a 31’02”. Infine, lo juniores Fedi Bannour ha gestito la gara dei 10.000 metri in ordinaria amministrazione, come concordato con lo staff tecnico e con l’allenatore Marco Giungi, in quanto l’obiettivo era svolgere un allenamento (circa all’80% delle sue potenzialità) e non una vera e propria gara. Non a caso, nella settimana entrante alla competizione, ha svolto regolarmente i propri carichi di lavoro, concludendo comunque la fatica al 4° posto (crono di 54’54”8). La gara dei 10 km è stata vinta dall’ottimo Riccardo Orsoni di Piadena (Cus Parma) e già atleta Interflumina in 44’11”. La prossima tappa del Frigerio è fissata a Lomello (Pavia) il prossimo 14 aprile.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti