Commenta

Amianto in Lombardia. Degli
Angeli (M5S): "Il bando per la
mappatura va ritirato e riscritto"

Degli Angeli spiega: “La gara bandita per la mappatura dell’amianto ha degli aspetti critici perché impostata sulla sola tecnica della mappatura. Esistono altre tecniche validate da enti e regioni, ma la Lombardia ha deciso di limitare l’accesso ai bandi"

È stata depositata oggi in Regione Lombardia l’interrogazione del consigliere regionale del M5S Lombardia Marco Degli Angeli che chiede l’aggiornamento e l’estensione della mappatura delle coperture cemento-amianto presenti sul territorio lombardo.

Degli Angeli chiede di “ritirare in autotutela il bando di gara al fine di permettere una più ampia partecipazione allo stesso”.

Degli Angeli spiega: “la gara bandita per la mappatura dell’amianto ha degli aspetti critici perché impostata sulla sola tecnica della mappatura. Esistono altre tecniche validate da enti e regioni, ma la Lombardia ha deciso di limitare l’accesso ai bandi per il controllo dell’amianto negli edifici e nelle infrastrutture in violazione dei principi della libera concorrenza”.

“La gara”, continua Degli Angeli, “esclude a priori eventuali aziende in possesso di nuove tecnologie, magari start up, che potrebbero essere all’avanguardia in questo campo. È fondamentale che la mappatura individui anche le coperture in cemento-amianto di piccole e medie dimensioni. Proprio per questo chiedo alla Regione di ritirare e riscrivere il bando per consentire la massima partecipazione alle aziende concorrenti. La tutela della salute dei cittadini non può ignorare le tecnologie innovative”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti