Commenta

"Ci tenevo ad esserci": Cavatorta
"svela" malattia e commuove il consiglio
Una pagina di coraggio e umanità

Cavatorta lotta da tempo con una malattia e il rispetto della privacy ha impedito a tutti di parlarne. Ora che lo stesso primo cittadino è uscito allo scoperto, ecco che non è mancata la sincera solidarietà, in un clima di commozione, da parte delle minoranze.
Foto di repertorio

VIADANA – E’ stato uno dei momenti più toccanti di sempre vissuti in un consiglio comunale del comprensorio: è stato registrato venerdì sera a Viadana, 2-3 minuti al massimo e poi un fortissimo applauso da parte di tutta l’adunanza. Dopo il Question Time, infatti, e dopo l’appello, ha preso la parola il sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta, che si è presentato in consiglio con speciali ausili per aiutarlo negli spostamenti. Cavatorta non aveva ancora parlato pubblicamente della sua malattia e lo ha fatto proprio venerdì, con grande coraggio. “La mia condizione fisica non è delle migliori, ho avuto una leggera ricaduta dal punto di vista delle mobilità. E’ giusto che lo sappiate, mi è stato caldamente consigliato di muovermi con ausili per essere in una situazione di tranquillità e sicurezza. Faccio il possibile per sopperire a questa difficoltà, ma ci tenevo a essere presente e spiegare anche al consiglio la mia situazione”.

Cavatorta lotta da tempo con una malattia e il rispetto della privacy ha impedito a tutti, come giusto che sia, di parlarne. Ora che lo stesso primo cittadino è uscito allo scoperto, ecco che non è mancata la sincera solidarietà, in un clima di profonda commozione, anche da parte delle minoranze. “Caro sindaco, te lo dico col cuore e ti do del tu perché ti conosco da una vita – ha detto Adriano Saccani, consigliere in forza al Pd – . Lo scontro politico che c’è stato e ci sarà, è sempre stato all’insegna del rispetto. E in questo momento ti facciamo soltanto tanti auguri, i più sinceri, perché tu ti possa rimettere al più presto. Apprezziamo il tuo coraggio e la tua presenza qui, che dimostra grande voglia di amministrare nonostante tutto. Ti facciamo il nostro in bocca al lupo, a nome di tutti”.

Dai social (non potendo prendere la parola in quanto non consigliere) anche Stefano Capaldo, portavoce del Movimento 5 Stelle presente in consiglio, ha scritto un messaggio: “La forza e il coraggio del nostro sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta sono immensi. Auguro a Giovanni una pronta guarigione. Tutta Viadana è con lui”. Un grande applauso in consiglio dopo le parole del sindaco e di Saccani ha sciolto un momento emotivamente forte, dando il via poi al consiglio comunale, chiudendo una delle pagine più intense – a livello umano più che politico – della storia del parlamentino viadanese.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti