Commenta

Sabbioneta protagonista, Gorni
in sala consiliare presenta proposte
e spiega "quello che non va"

"Inutile promettere la luna, quando a Sabbioneta mancano le cose essenziali, basilari, come ad esempio la riapertura del bagno del cimitero di Breda Cisoni, interventi di asfaltature in tratti di strade bianche, illuminazione dove è carente o assente".
Nella foto la lista "Sabbioneta protagonista"

SABBIONETA – Si è presentata martedì 14 maggio alla cittadinanza in sala consiliare a Sabbioneta la lista “Sabbioneta Protagonista”, che candida Werther Gorni come sindaco. “Perché Sabbioneta Protagonista? Semplice, perché ogni singolo cittadino – è stato spiegato si senta “protagonista”. Il Comune deve diventare la casa accessibile a tutti i cittadini, gli uffici dovranno adattarsi alle esigenze dei cittadini, con orari diversi e aperti tutti i giorni. Non sono i cittadini che si devono adattare agli orari del Comune, ma dovrà essere la pubblica amministrazione che si adatterà alle esigenze dei cittadini”.

“L’ordinaria manutenzione, che negli ultimi tempi non è più ordinaria – ha spiegato Gorni assieme ai suoi candidati – ma purtroppo straordinaria, deve diventare ed essere il fiore all’occhiello di tutto il Comune comprese le frazioni. Pulizia dei tombini, marciapiedi, sfalci, illuminazione non devono più essere interventi eccezionali da segnare sul calendario, bensì devono diventare azioni regolari per il buon funzionamento dell’ente pubblico. Inutile promettere la luna, quando a Sabbioneta mancano le cose essenziali, basilari, come ad esempio la riapertura del bagno del cimitero di Breda Cisoni, interventi di asfaltature in tratti di strade bianche, illuminazione dove è carente o assente, prescuola dalle ore 7,20”.

Altri problemi sono stati poi ricordati. “Il sovrapopolamento di piccioni e nutrie. I primi devastano il centro abitato, le seconde distruggono fossi, strade e agricoltura. Verifica delle condizioni della discarica e sistema di raccolta dei rifiuti e dell’umido. Ciclopedonabili da rivedere. Siamo già andati in Regione per valutare le possibili variazioni. Riduzione del costo del plateatico per le attività commerciali. Recupero del ruolo centrale della Pro Loco in materia di accoglienza turistica, ripristino della mostra dell’antiquariato, mostra dei Fiori e delle piante antiche. Queste sono alcune delle nostre proposte per la Città e le sue frazioni”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti