Commenta

Visit Sabbioneta & More,
Regione Lombardia finanzia
il progetto da 44 mila euro

Realizzato dal GAL Oglio Po, sulla base delle richieste dei Comuni partner (Sabbioneta, Unione Terre dei Gonzaga e Pomponesco), rappresenta un importante risultato perché la competizione è stata elevata

SABBIONETA – Si chiama Visit Sabbioneta & More, ed è il nuovo progetto di promozione turistica che ha ottenuto oltre 44.000 euro di contributo da Regione Lombardia.

Realizzato dal GAL Oglio Po, sulla base delle richieste dei Comuni partner (Sabbioneta, Unione Terre dei Gonzaga e Pomponesco), rappresenta un importante risultato perché la competizione è stata elevata. Su 35 domande presentate in tutta la Lombardia, solo 9 sono state finanziate.

Tra queste, la domanda presentata dal Comune di Sabbioneta, capofila per le realtà di Bozzolo, Rivarolo Mantovano e Pomponesco.

La Città Ideale è il punto di riferimento per il turismo sul territorio, e rafforza con questo progetto la qualità dell’offerta (con delle soluzioni innovative di fruizione, soprattutto a supporto del Teatro all’Antica), gli eventi che migliorano l’esperienza della visita e l’attività promozionale.

Anche gli altri comuni investiranno negli eventi per migliorare l’accoglienza del turista e animare il territorio, ponendosi come itinerario che arricchisce la visita rendendola sovraterritoriale, facendo leva sulle importanti attrattive. A partire da Sabbioneta, al turista viene offerto un insieme di opportunità di visita complementari, che diversificano e rafforzano la destinazione principale di Sabbioneta: l’offerta organizzata degli itinerari mazzolariani di Bozzolo, gli itinerari sulle tracce ebraiche con Bozzolo e Rivarolo Mantovano; le escursioni sull’Oglio in Bozzolo; le escursioni verso la Garzaia e il Po di Pomponesco.

Dato che in questa programmazione le disposizioni europee non consentono ai GAL di sostenere attività di promozione, la disponibilità di altri contributi diventa strategica per il GAL Oglio Po per completare il Piano di Sviluppo Locale 2014-2020 e rinnovare l’unità dell’area.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti