Commenta

L'ultimo regalo di Cavatorta a
Viadana: "Quelle offerte vadano al
leone della torre e al Monumento Caduti"

“Se qualcuno vuole offrire qualcosa - aveva detto il sindaco durante la sua agonia - venga utilizzato ad esempio per ristrutturare il leone della torre oppure il monumento ai Caduti che ne ha bisogno”.

VIADANA – L’ultimo regalo di Giovanni Cavatorta, sindaco di Viadana deceduto nella giornata di sabato ad appena 41 anni e salutato con una cerimonia davvero commovente martedì mattina, sarà per la sua città. La volontà di Giovanni era stata resa nota, a grandi linee, da don Antonio Censori durante l’omelia di martedì, ma ora la famiglia Cavatorta, ringraziando per la calorosa dimostrazione di affetto che in questi giorni di dolore ha ricevuto da tanti cittadini, associazioni, istituzioni, amici, parenti che hanno reso omaggio al caro Giovanni, ha voluto precisare un dettaglio molto importante.

Le offerte raccolte in occasione delle esequie infatti saranno versate sul conto corrente comunale presso la Banca Popolare di Sondrio, già tesoreria del Comune di Viadana in Piazza Matteotti 4/A al seguente codice Iban: IT52 W0569 6580 2000 0009 000 X38. La causale dovrà essere: “Comune Viadana raccolta fondi in memoria di Giovanni Cavatorta”. In questo modo verranno seguite le ultime volontà di Cavatorta: “Se qualcuno vuole offrire qualcosa – aveva detto il sindaco durante la sua agonia – venga utilizzato ad esempio per ristrutturare il leone della torre oppure il monumento ai Caduti, che ne ha bisogno”. Non si esclude che una targa possa poi essere apposta dall’amministrazione comunale proprio per ricordare lo stesso Cavatorta. Chiunque volesse è libero di apportare il suo contributo. Un ultimo regalo, come detto, del sindaco alla sua città.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti