Commenta

Sul Busi ecco la verità di
Franco Vacchelli: "Rispondo punto
per punto sull'operato del Cda"

Nell’intervista Vacchelli analizza alcuni degli aspetti più criticati, facendo una microstoria del Cda. Il presidente cita Casa Fontana, la cascina di Villanova e quelli che a suo avviso sono state le criticità, che hanno causato i problemi a bilancio. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

CASALMAGGIORE – E’ finito nell’occhio del ciclone assieme al suo Cda, Franco Vacchelli, presidente della Casa di riposo Busi di Casalmaggiore. E, per rispondere, parte dalla replica al pensiero dei due candidati sindaco di Casalmaggiore – Vacchelli è in lista, giusto ricordarlo, con Orlando Ferroni, il terzo candidato – Filippo Bongiovanni e Fabrizio Vappina, espresso su Cremona 1 durante il dibattito organizzato dall’emittente a “La Piazza” di martedì. “Capisco Vappina, che è di un’altra parte politica – spiega Vacchelli – ma che comunque è stato alle riunioni del Cda solo per due volte e solo nell’ultimo periodo, quando in realtà operiamo da cinque anni, dunque non dovrebbe giudicare; mentre sono sconcertato dall’atteggiamento del sindaco, che se ne sta lavando le mani, come se non fosse un problema suo, come un novello Ponzio Pilato”.

Nell’intervista Vacchelli analizza alcuni degli aspetti più criticati, facendo una microstoria del Cda. Il presidente cita Casa Fontana, la cascina di Villanova e quelli che a suo avviso sono state le criticità, che hanno causato i problemi a bilancio. Poi passa al rapporto difficile con sindacati e dipendenti, si sofferma sul reparto Alzheimer e, smentendo categoricamente le voci di privatizzazione del Busi, fissa il suo pensiero sul restauro del Palazzo Opere Pie. A questo LINK ecco il documento completo scritto da Vacchelli; nel video invece alcuni passaggi dell’intervista per Cremona 1.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti