Commenta

Busi, sfida infinita. I sindacati:
"Vacchelli si scusi di ciò che
ha detto o si va in Tribunale"

"La invitiamo a smentire il contenuto dell’intervista con le medesime modalità con le quali ha effettuato le dichiarazioni. In difetto di quanto sopra le Scriventi, su espresso mandato ricevuto, darà incarico ai propri legali per le opportune iniziative a tutela dei lavoratori".

CASALMAGGIORE – Chiedono una smentita e scuse pubbliche al presidente del Cda del Busi Franco Vacchelli, le associazioni sindacati che hanno seguito la questione della Casa di Riposo Busi di Casalmaggiore, altrimenti sono pronti ad adire vie legali. A scrivere sono Sabrina Negri per Cgil Fp, Roberto Dusi per Cisl Fp-Fps e Fulvio Corbari per Uil-Fpl, rivolgendosi direttamente a Vacchelli.

“Egr. Presidente – si legge – le Scriventi Organizzazioni Sindacali in nome e per conto dei lavoratori della Fondazione Busi, a seguito delle gravi affermazioni diffamatorie, rilasciate a mezzo stampa in data 21 maggio 2019, lesive della professionalità e della dignità dei dipendenti dell’Istituto e delle Scriventi, con la presente la invitano, entro e non oltre 5 giorni da oggi, a smentire categoricamente il contenuto dell’intervista con le medesime modalità con le quali ha effettuato le dichiarazioni. In difetto di quanto sopra le Scriventi, su espresso mandato ricevuto, darà incarico ai propri legali per le opportune iniziative a tutela dei lavoratori”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti