Commenta

Dimissioni Vezzoni, interviene
Buttarelli: "Maggioranza
esplode su questioni di poltrone"

Evidentemente era necessario un cambiamento all'interno del comune anziché sostenere la continuità politica di un gruppo che poi è esploso su questioni di poltrone, ruoli e mansioni prima ancora di affrontare le reali necessità della comunità.
In foto, da sinistra, Zanichelli, Vezzoni e Buttarelli

RIVAROLO DEL RE – Sulle dimissioni dell’ex sindaco Marco Vezzoni e la spaccatura venutasi a creare nella neo maggioranza eletta a reggere le sorti del comune interviene il capogruppo di minoranza Dennis Buttarelli (Cittadini per Rivarolo).

“Come lista di minoranza che ha a cuore le sorti del paese – scrive Buttarelli – non possiamo che essere dispiaciuti per l’accaduto. Quando una lista di maggioranza si spacca, il paese ne esce sempre forzatamente danneggiato, innescando diatribe e faziosità di cui il paese non ha certamente bisogno e che temiamo avranno ripercussioni negli anni a venire.

Senza entrare nel merito della questione e di chi abbia ragione o meno, si rende comunque necessario precisare che questo era uno dei nostri timori nei confronti della lista concorrente dove evidentemente sono mancati accurati accordi preelettorali.

Crediamo comunque opportuno che i cittadini di Rivarolo del Re ed Uniti, che hanno sostenuto a grande maggioranza la lista di Zanichelli, riflettano attentamente sull’accaduto e sulle dinamiche che hanno portato alla spaccatura della lista a sole 72 ore dalla vittoria elettorale e su quali siano state le cause scatenanti tale rottura. Evidentemente era necessario un cambiamento all’interno del comune anziché sostenere la continuità politica di un gruppo che poi è esploso su questioni di poltrone, ruoli e mansioni prima ancora di affrontare le reali necessità della comunità.

Come cittadini non possiamo non guardare al futuro con preoccupazione, ma come amministratori di minoranza continueremo seriamente con umiltà e spirito di servizio a lavorare per il bene del paese”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti