Commenta

Consiglio di Stato, respinto l'appello
del centro islamico. Bongiovanni:
"Abbiamo agito in maniera corretta"

"La vicenda cautelare si chiude con un netto successo, tra parecchi mesi sarà discusso il merito, i presupposti sono i migliori possibili. Ringrazio l'avv. Gianpaolo Sina con i collaboratori Fiorenzo Bertuzzi, Silvano Venturi e Paola Ramadori, per il perfetto lavoro svolto"

CASALMAGGIORE – In data odierna il Consiglio di Stato ha respinto l’appello proposto dall’Ass. Arrahma contro l’ordinanza cautelare del TAR Brescia n. 93/2019. In particolare, il Consiglio di Stato ha riconosciuto che correttamente il Comune ha represso l’apertura abusiva, nel magazzino di via Marzabotto n. 49, di un luogo di culto abusivo (moschea), caratterizzato dall’afflusso generalizzato e periodico di una moltitudine di persone. “E’ il riconoscimento del corretto modo di operare della mia amministrazione, dell’ufficio tecnico e della Polizia Locale” ha detto il Sindaco Filippo Bongiovanni, esprimendo la propria soddisfazione. “La vicenda cautelare si chiude con un netto successo, tra parecchi mesi sarà discusso il merito, i presupposti sono i migliori possibili. Ringrazio l’avv. Gianpaolo Sina con i collaboratori Fiorenzo Bertuzzi, Silvano Venturi e Paola Ramadori, per il perfetto lavoro svolto”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti