Commenta

Breda Cisoni, rissa dopo
il caos al bar: tre sabbionetani
condannati in primo grado

A Breda Cisoni, davanti al bar della frazione, il 4 settembre 2015 i tre avevano colpito e minacciato un uomo originario della Macedonia, che alle 2 di notte aveva chiesto silenzio agli avventori del bar (erano presenti anche i tre uomini) in quanto lo stesso stava riposando.

BREDA CISONI (SABBIONETA) – Tre residenti a Sabbioneta – Alessandro Lodi Rizzini (36 anni), Daniele Lodi Rizzini (26 anni) e Manuel Scazza (34 anni) – sono stati condannati dal giudice Gilberto Casari di Mantova per lesioni personali, danneggiamento e violazione di domicilio con l’aggravante dell’odio etnico. A Breda Cisoni, davanti al bar della frazione, il 4 settembre 2015 i tre avevano colpito e minacciato un uomo originario della Macedonia, che alle 2 di notte aveva chiesto silenzio agli avventori del bar (erano presenti anche i tre uomini) in quanto lo stesso stava riposando. Dopo un primo alterco semplicemente verbale, l’uomo era stato poi seguito dai tre sabbionetani fino a casa e lì si era passati alle vie di fatto, stando a quanto ha deciso in primo grado il giudice del Tribunale di Mantova.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti