Commenta

Casalmaggiore, ora il parcheggio
è più easy(park): ecco
la novità per il pagamento

“È la prima promessa elettorale che da programma realizziamo con il nuovo mandato - ha commentato a margine il sindaco Filippo Bongiovanni - . Penso sia una buona comodità per tutti i cittadini”.

CASALMAGGIORE – La rivoluzione smart passa anche dai parcheggi. E dai parcometri, ossia gli strumenti che consentono di pagare la sosta là dove questa è regolata dalle classiche strisce blu. Da questo sabato mattina – anche se, essendo giorno di mercato, di fatto almeno in piazza Garibaldi la rivoluzione è partita più che altro col pomeriggio – è attivo pure sui parcometri di Casalmaggiore il sistema Easypark. Un sistema che, come ben saprà chi è abituato a frequentare città grandi dove il parcheggio a strisce blu va per la maggiore, offre una comodità in più per chi magari non ha a disposizione spiccioli o moneta per fissare il proprio periodo di sosta e pagarlo ovviamente in anticipo.

Easypark è una app che permette, registrandosi gratuitamente, di pagare la sosta nelle strisce blu online. Il sistema è già attivo in 1200 città europee: alcune sono metropoli vere e proprie, come Milano, ma non lontano da Casalmaggiore il sistema è da tempo attivo anche a Cremona, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Brescia e Forte dei Marmi, città dove si trova la Casa al Mare del Comune casalese e che dunque da decenni vive una sorta di gemellaggio a distanza.

Paolo Pizzoglio, il responsabile dell’area Nord Ovest di Easypark Italia, ha presentato al sindaco Filippo Bongiovanni e ai media come il sistema funzioni, dopo di che ha poi fatto un corso agli agenti della Polizia Locale, che tramite cellulare verificano se l’auto in sosta ha correttamente pagato. L’utente apre un conto virtuale sulla app del proprio smartphone, dopo di che paga la sosta per il periodo da lui stimato ma può comodamente interrompere prima la stessa sosta, risparmiando dunque qualcosa rispetto alla iniziale spesa, oppure – in caso di contrattempo – prolungare la sosta, pagando la rimanenza, comodamente da smartphone. E’ possibile indicare di avere utilizzato Easypark, o apponendo un adesivo per tempo, fornito per la stampa dalla stessa app, o con una nota cartacea sul cruscotto, che consentire all’agente di Polizia Locale di controllare dal database.

Il rapporto, va precisato, è tra utente e Easypark, mentre il comune si limita a concedere la possibilità di applicare la app sui suoi parcometri. “È la prima promessa elettorale che da programma realizziamo con il nuovo mandato – ha commentato a margine il sindaco Filippo Bongiovanni – . Penso sia una buona comodità per tutti i cittadini”. Giusto precisare che il vecchio sistema di pagamento a monetine resta in voga per qualsiasi parcometro.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti