scuola
Commenta

Azienda privata cede computer, LUGMan li recupera con software libero per la Vanoni

I volontari di LUGMan, svolgono da anni attività di divulgazione del software libero e di utilizzo consapevole delle tecnologie informatiche, per cui l’occasione era ghiotta per perseguire i propri scopi sociali

VIADANA – Sabato 22 giugno, presso l’Istituto Comprensivo Vanoni di Viadana, si è svolto una “INSTALLATION PARTY” di Linux. Con questo simpatico termine il Linux Users Group di Mantova (LUGMan) intende un incontro formativo in cui i soci affiancano gli intervenuti nella installazione di Linux sui loro computer, magari con contorno di tartine, pizzette e bibite. In questo caso l’incontro è stato rivolto ad alcuni docenti dell’Istituto Comprensivo Vanoni di Viadana.
Tutto è iniziato quando un conoscente dei soci di LUGMan ha segnalato che una azienda sostituiva i computer per rinnovare il proprio parco macchine, ed era disponibile a cederli gratuitamente purché fossero utilizzati in ambienti formativi. Lino Giacomoli, socio di LUGMan e coordinatore del progetto, ha contattato alcuni docenti dell’IC Vanoni che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa sia per aumentare il numero di computer da mettere a disposizione degli allievi, sia per entrare in contatto col mondo del software libero di cui hanno sentito parlare spesso ma del quale non avevano conoscenza.
I volontari di LUGMan, svolgono da anni attività di divulgazione del software libero e di utilizzo consapevole delle tecnologie informatiche, per cui l’occasione era ghiotta per perseguire i propri scopi sociali.
Quindi dopo aver verificato l’efficienza dei computer è stato organizzato questo incontro con i docenti della Vanoni. Sono state presentate le caratteristiche peculiari del software libero evidenziando l’importanza dell’uso del software libero a scuola perché, a prescindere dai benefici economici, offre la libertà di provare, studiare e scegliere i programmi più adatti alle proprie necessità, riducendo il fenomeno del LOCK IN (dipendenza da programmi e tecnologie informatiche o dalle aziende che le producono). Nel frattempo i docenti presenti, seguiti dagli esperti di LUGMan, hanno installato Linux (sistema operativo di punta del software libero) sui computer. Per la precisione hanno installato una sua distribuzione denominata So.Di.Linux, frutto della collaborazione scientifica fra ITD-CNR (Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR ) e AICA (Associazione Italiana per il Calcolo Automatico), proprio per il mondo della scuola (significa SOftware DIdattico su LINUX), infatti rende già disponibili più di 60 programmi utili per lo studio quotidiano e per il sostegno di soggetti con difficoltà (DSA, BES, …)
Oltretutto, in linea con l’etica che sostiene il software libero, Linux (e So.Di.Linux) è liberamente distribuibile agli allievi, ciò permette anche di ridurre il gap digitale e di favorire l’inclusione scolastica.
La bozza del percorso prevede, nel prossimo anno scolastico, interventi formativi per un gruppo più numeroso di docenti sull’uso di So.Di.Linux, e magari interventi in classe coi ragazzi.
LUGMan partecipa a diversi eventi come la Fiera dell’Elettronica di Gonzaga, organizza il Linux Day, e offre le proprie competenze a privati, scuole e aziende. A Viadana collabora con I.C. Parazzi per la gestione delle Voting Machine (per le quali ha pubblicato su Internet una seriedi guide, video guide e consigli, ad uso di tutte le scuole lombarde che le hanno ricevute dalla Regione), e corsi di coding. La collaborazione con l’aministrazione comunale ha visto l’organizzazione delle serate su “INTERNET: genitori e figli alleati in rete” (3 edizioni), e quella del Linux Day, lo scorso ottobre.
A questa iniziativa magari ne potranno seguire altre se ci sarà la sensibilità di altre aziende per donare e di istituti scolastici per accogliere questa proposta.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti