Commenta

57enne di Gussola, alticcio
alla guida si schianta. Poi va al
bar e insulta i carabinieri: arrestato

Il cittadino di Gussola, alticcio ed illeso, non ha neppure atteso l'arrivo dei carabinieri ma - abbandonata la vettura - si è portato in un bar del centro di Rivarolo Mantovano come se nulla fosse. Proprio al bar è stato rintracciato

RIVAROLO MANTOVANO – Obbligo di firma in caserma a Gussola in attesa del processo che si terrà, con rito abbreviato, il 19 luglio prossimo nel tribunale di Mantova. Protagonista della vicenda un 57enne di Gussola. L’uomo, martedì scorso verso le 23, stava percorrendo la provinciale a Rivarolo Mantovano proveniente da Bozzolo quando, giunto in prossimità della rotatoria che conduce verso Casalmaggiore e Casteldidone ha perso il controllo della Citroen C3 che guidava. L’auto, senza controllo, ha abbattuto dapprima alcuni cartelli stradali e poi un palo della luce ed alcuni paletti delimitatori.

Fortunatamente nel momento del sinistro sulla strada non passava nessuno.

Il cittadino di Gussola, alticcio ed illeso, non ha neppure atteso l’arrivo dei carabinieri ma – abbandonata la vettura – si è portato in un bar del centro di Rivarolo Mantovano come se nulla fosse. Proprio al bar è stato rintracciato dai Carabinieri del Radiomobile di Viadana, allertati da alcuni residenti. Giunti sul posto, gli uomini dell’Arma hanno ritirato la patente all’automobiista, con un tasso alcoolemico di 2 grammi per litro (4 volte il limite consentito). Non domo, il 57enne ha opposto resistenza ed insultato i carabinieri che alla fine non hanno potuto fare altro che arrestarlo.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti