Un commento

Torre, mozione della minoranza
sui fatti di Bibbiano: "Il comune
si impegni a prevenire violenza"

L’aspetto più politico emerge nella seconda parte della mozione: "Nella vicenda di Bibbiano i bambini venivano maltrattati con violenza fisica e psicologica e risultano coinvolti il sindaco e altre figure politiche appartenenti al Partito Democratico".

TORRE DE’ PICENARDI – Farà certamente discutere, e probabilmente già prima della sua disquisizione in consiglio comunale, la mozione presentata dal gruppo di minoranza di Torre Picenardi guidato da Federico Contini, che ha allegato un documento nel quale si chiede di “esprimere solidarietà alle famiglie e ai bimbi coinvolti nella sconvolgente vicenda di Bibbiano e soprattutto di fare in modo che nel nostro comune vengano attivate iniziative che prevengano e contrastino la violenza sui minori”.

Si tratta del secondo riferimento diretto sul territorio ai fatti del vicino comune reggiano passati alle cronache nazionali, anche se nel primo caso si parla di uno striscione esposto durante la notte a Gussola, dunque non di un documento ufficiale come in questa occasione. Detto che la mozione è firmata, oltre che da Contini, anche dagli altri due consiglieri di minoranza di “Obiettivo Futuro” Antonio Bertoletti e Matteo Caporali, lo scritto ricorda che “l’amministrazione di Torre si è sempre dimostrata molto sensibile ai temi sociali e in particolari ai casi di minori”, aggiungendo però altresì che “il problema del maltrattamento e dell’abuso sui minori è un dramma che continua a essere frequente”.

In tutto questo ecco il caso di Bibbiano “in cui è stato ricostruito un giro di affari di centinaia di migliaia di euro, finalizzando ad allontanare i bambini dalle famiglie di origine per collocarli con affido retribuito ad amici e conoscenti”. L’aspetto più politico emerge nella seconda parte della mozione: “Nella vicenda di Bibbiano i bambini venivano maltrattati con violenza fisica e psicologica e risultano coinvolti il sindaco e altre figure politiche appartenenti al Partito Democratico. Nel 2019 sono svariati i casi di bambini che hanno subito violenze e in alcuni casi sono deceduti per le percosse subite”. Da qui la richiesta di sensibilizzare l’opinione pubblica e l’impegno richiesto al sindaco Mario Bazzani a esprimere solidarietà e a promuovere iniziative volte a prevenire e contrastare la violenza sui minori.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Roberto Rossi

    I mona se riconosse da do robe: dal parlare quando ch’i dovaria tasére e dal tasére quando ch’i dovaria parlare (cit)