Commenta

Maltempo sì ma senza grossi
danni: l'Oglio Po rinfrescato
in attesa della seconda ondata

Per altre segnalazioni e una eventuale conta dei danni (che appaiono comunque contenuti) si attendono le prossime ore. La situazione generale, in ogni caso, appare ora meno grave di quanto si potesse prevedere alla vigilia.
Nella foto i danni a San Martino dall'Argine

Il maltempo c’è stato, ma le precipitazioni sono state contenute rispetto alle previsioni: non si sono visti cioè i 70 mm in poche ore (92 complessivi in 24 ore) vaticinati venerdì. Questo ha evitato danni e situazioni scomode un po’ in tutto il comprensorio Oglio Po, pur non mancando qualche eccezione meno felice. La pioggia è caduta comunque in abbondanza, ma alla fine i timori si sono per fortuna rivelati infondati. Almeno per ora, ma dobbiamo tenere conto che l’allarme arancione dura fino a domenica nel tardo pomeriggio.

Stando alle prime segnalazioni dei sindaci, a San Martino dall’Argine un grosso albero è stato sradicato dalla furia del vento e un palo della luce è stato piegato: tutto questo in via Campagne. “Grazie alle imprese e ai volontari – ha commentato il sindaco Alessio Renoldi – che in assenza degli stradini, si sono subito attivate per mettere i cartelli di segnalazione di pericolo. Non esitate a segnalare altri casi simili. Per emergenze più gravi, ricordiamo di chiamare direttamente il 112”.

A Piadena Drizzona, praticamente a inizio paese arrivando da Cremona, il sindaco Matteo Priori ha segnalato acqua alta all’uscita della tangenziale verso le 19 di sabato pomeriggio. Una ventina di centimetri che hanno messo in difficoltà le auto in transito, con invito ad evitare di mettersi in strada, se possibile, almeno nelle ore più critiche.

A Casalmaggiore il comune ha deciso di cancellare per una serata la zona pedonale in piazza Garibaldi. “Questo, stanti il forte vento e la pioggia, per favorire – ha spigato il sindaco Filippo Bongiovanni – l’eventuale deflusso di auto e per scongiurare la caduta di transenne che sarebbe molto pericolosa. Le ultime previsioni mettono i millimetri di pioggia in deciso calo, sui 30mm (rispetto ai 92 preventivati, ndr). Qui a Casalmaggiore abbiamo avuto la fortuna che il primo fronte piovasco ha evitato più o meno solo noi”. Si attende ora la seconda ondata di maltempo prevista tra domenica mattina e il primo pomeriggio, dopo di che pericolo scampato.

A Bozzolo blackout diffusi e situazione tornata alla normalità in molti casi attorno alle 23 di sabato: “Abbiamo segnalato i problemi attorno alle 21 ad E-Distribuzione – spiega il sindaco Giuseppe Torchio – dopo di che sono arrivate squadre tecniche e di soccorso, compatibilmente con le tante chiamate che sono arrivate”. Per altre segnalazioni e una eventuale conta dei danni (che appaiono comunque contenuti) si attendono le prossime ore. La situazione generale, in ogni caso, appare ora meno grave di quanto si potesse prevedere alla vigilia.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti