Commenta

Nuove regole, salta la
Festa di Rive Gauche: "Poco
tempo per adeguarci"

C'era già un calendario che sarebbe dovuto andare in stampa in questi giorni. Dibattiti, incontri musicali: tutto dovrà essere annullato. Alcuni degli artisti avevano già segnato la data nei loro calendari.

CASALMAGGIORE – Annullata la Festa di Rive Gauche al Lido Po. Dopo 12 anni di musica, dibattiti e cene – sempre studiate ed ottime, compresi i piatti vegetariani – a prezzo popolare si ferma, anche se solo per quest’anno l’appuntamento diventato ormai un classico dell’estate casalese.

La storia è presto detta: ad aprile, come tutti gli anni era stata presentata domanda per l’iniziativa ed avviate tutte le pratiche relative alle autorizzazioni. Una parte, quella burocratica, che ormai è diventato un vero e proprio lavoro, con tempi lunghi e numerosi incartamenti da fare. Il 24 luglio l’amministrazione ha convocato le associazioni per comunicare le variazioni delle normative in essere che – dopo i fatti di Torino – sono diventate più serrate.

25 giorni di tempo per adeguarsi alle normative, per redigere il piano di sicurezza. Impossibile. Impossibile anche spostarsi visto che la festa è ancora una delle poche che utilizza tutte strutture montate e smontate in loco.

C’era già un calendario che sarebbe dovuto andare in stampa in questi giorni. Dibattiti, incontri musicali: tutto dovrà essere annullato. Alcuni degli artisti avevano già segnato la data nei loro calendari.

“Non vogliamo fare nessuna polemica – hanno spiegato i referenti di Rive Gauche in conferenza stampa – ma siamo molto amareggiati. Sino a luglio le feste hanno seguito le vecchie regole poi si è deciso di applicare quelle nuove. A noi la cosa è stata comunicata il 24 luglio, quando ormai era troppo tardi per fare qualunque cosa. Ci adeguiamo, anche se ci dispiace. Non ci resta che rimandare l’appuntamento all’anno prossimo”.

I dibattiti non saranno persi: verranno rimandati – con la disponibilità dei relatori – a questo autunno.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti