Commenta

Dopo la fusione mensa più
economica per gli ex piadenesi,
più cara per gli ex drizzonesi

Si passa al cosiddetto prelievo armonizzato: non ragionando più come due comuni distinti ma come un unico comune, ecco che a Piadena Drizzona cambiano le tariffe. Più basse rispetto a prima per gli ex piadenesi, più alte per gli ex drizzonesi.

PIADENA DRIZZONA – Un piccolo esempio per comprendere come funzioni il meccanismo post fusione: anche nei particolari minimi, che però hanno effettivamente un risvolto nel quotidiano delle famiglie. Il nuovo comune di Piadena Drizzona ha pubblicato, nei giorni scorsi, all’albo pretorio le nuove tariffe per quel che concerne il servizio mensa nelle scuole.

Dopo il cambiamento la fortuna – se così vogliamo chiamarla – bacia più che altro gli ex piadenesi, chiedendo un piccolo sacrificio agli ex drizzonesi. Parliamo di una spesa abbastanza esigua che però, essendo quotidiana, alla fine del mese può pesare sui bilanci delle famiglie. Andiamo allora a vedere quale è stata la decisione presa dalla giunta guidata dal sindaco Matteo Priori, ricordando che nel mentre sono cambiati pure sindaco e segno politico, in merito al servizio mensa.

Con il commissario prefettizio intervenuto per reggere i due comuni fino alla fusione, a Piadena alla scuola materna il costo era di 3.25 euro per bambino e per presenza, di 3.80 euro per la scuola elementare a tempo prolungato, di 4 euro per la scuola elementare con orario normale, di 4.50 euro per la scuola media e le persone assistite. A Drizzona, invece costi più bassi: 2.75 euro (ossia 50 centesimi in meno a pasto) per la scuola materna, 3.20 euro (ossia 60 centesimi in meno) per la scuola elementare a tempo prolungato, 3 euro (ossia un euro in meno) per la scuola elementare a tempo normale e infine 3.70 (80 centesimi in meno) per la scuola media. Unico costo coincidente è quello dei 4.50 euro a pasto per le persone assistite.

Ora si passa al cosiddetto prelievo armonizzato: non ragionando più come due comuni distinti ma giustamente come un unico comune, ecco che a Piadena Drizzona cambiano le tariffe. Più basse rispetto a prima per gli ex piadenesi, più alte sempre nel raffronto col passato per gli ex drizzonesi. Le tariffe, oggi, sono di 3.25 euro per la materna, 3.90 euro per le elementari, senza più distinzione tra prolungato e tempo normale, 4.50 per la scuola media e il servizio pasti a persone assistite. Un piccolo esempio per comprendere cosa muova e cosa comporti una fusione, ferma restando la necessità di stabilire di volta in volta – come rimarca la delibera – una quota differenziata o la totale esenzione per i casi più bisognosi.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti