Commenta

IM Exchange Viadana, Jimenez
traccia il bilancio: "Lavoriamo
bene, manca qualcosa alla rosa"

"La mia esigenza iniziale, parlando con la società, era avere giocatori che conoscessero bene il Campionato italiano ed è per questo che sono stati scelti certi giocatori. Senza dubbio siamo una squadra molto giovane".

VIADANA – Victor Jimenez, nuovo tecnico dell’IM Exchange Rugby Viadana, è soddisfatto del lavoro svolto sin qui, anche se la rosa non è ancora completa. Coach, qual è il tuo bilancio dopo le prime settimane di lavoro? “Sono soddisfatto di come sta andando. Sono state due settimane molto dure, soprattutto dal punto di vista atletico. Lavoriamo mattina e pomeriggio, tranne mercoledì e sabato che facciamo extra work con alcuni atleti. Dal momento che quest’anno il Campionato inizierà il 19 ottobre, abbiamo deciso insieme allo staff di impostare un lavoro progressivo, in modo tale da essere già in buone condizioni per le amichevoli fissate il 14 e 21 settembre (allo Zaffanella)”.

Come giudichi il gruppo a tua disposizione? “La mia esigenza iniziale, parlando con la società, era avere giocatori che conoscessero bene il Campionato italiano ed è per questo che sono stati scelti certi giocatori. Senza dubbio siamo una squadra molto giovane, con bei profili ma ci manca un po’ di esperienza nei primi 5 uomini. Abbiamo una rosa non larghissima in tutti i ruoli ma stiamo già guardando qualche soluzione. Abbiamo già individuato un pilone e un terza linea completo, portatore di palla e bravo in touche, nelle prossime settimane potremo darne l’annuncio”.

E’ uscito il calendario di Top 12 e di Coppa Italia, debutto subito importante con il Valorugby. Cosa ne pensi? “Esordio importante, il derby con il Valorugby. E’ senza dubbio una squadra che ha fatto investimenti per puntare alle prime quattro posizioni, anche l’anno scorso ha fatto molto bene e questa stagione vorrà superarsi. Penso sia una buona partenza, perché ci dirà molto su di noi e sul nostro lavoro, soprattutto la partita di Campionato, più che quella di Coppa Italia. Comunque noi giocheremo, sempre, tutte le partite per vincerle e metteremo in campo una squadra per far risultato in modo da creare fiducia nella squadra e il risultato aiuta sicuramente questo aspetto”.

Dal 27 al 31 agosto sarete a Ledro. Cosa porterà questo ritiro? “Cinque giorni in Valle di Ledro, in Trentino, una storica località di ritiro estivo. Lavoreremo soprattutto sul team building, in modo da compattare il gruppo e trovare maggior affiatamento tra di noi. Lo staff è responsabile di questo tipo di lavoro ma i primi che devono lavorare su questo aspetto sono proprio i ragazzi. Poi andremo a preparare le due amichevoli, la prima il 14 settembre allo Zaffanella contro i Medicei e la seconda il 21 settembre contro il Biella. Prima di concentrarci sull’esordio casalingo di Coppa Italia con il Valorugby”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti