Commenta

Lorenzo Bocchi, ottima prova
in Tunisia: ora il casalasco
è 699° nella classifica ATP

non è facile battere avversari che ti precedono nel ranking di 300 posizioni ma il fatto di riuscire a giocarci alla pari indica che il percorso intrapreso è quello giusto, le vittorie poi danno fiducia

TABARKA (TUNISIA) – Seconda finale consecutiva a Tabarka in Tunisia per Lorenzo Bocchi che conferma il suo eccellente stato di forma in campo internazionale, il tennista di Casalmaggiore in virtù dei punti conquistati sfonda il muro dei primi 700 al mondo assestandosi fra i migliori a livello Futures e proiettandosi verso tornei più importanti M25 ed anche Challanger.

Settimane magiche per Lorenzo che ha primeggiato in singolo ma anche in doppio in coppia con il russo Andey Chepelev raggiungendo 2 semifinali.

Il primo turno del torneo tunisino è stato molto agevole, opposto all’indiano Kabir Gupta, Bocchi ha chiuso la pratica in 35 minuti con un perentorio 6/0 6/0, poi opposto al forte italiano Gabriele Maria Noce di 2 anni più grande che sta attraversando un buon momento di forma, Il ventunenne casalasco ha fatto sua la sfida per 6/4 7/6. Nei quarti lo scoglio più duro, la testa di serie numero uno l’argentino Matias Zukas (466 Atp), dopo un primo set molto combattuto vinto dal sudamericano per 7/5 Lorenzo si porta avanti 2/0 quando il suo avversario si infortuna ad una caviglia e si vede costretto al ritiro. In semifinale Bocchi trova lo spagnolo Imanol Lopez Morillo recente vincitore del Future di Xativa in Spagna giocatore di 20 anni, molto potente, la partita si chiude in 2 set 6/4 6/4 lo score finale a favore del nostro che imposta un match tattico cercando di tener in mano la conduzione del punto facendo muovere l’iberico che risulta in difficoltà nei recuperi.

In finale un altro argentino la testa di serie numero 2 Tomas Martin Etcheverry (457 Atp) già n.12 al mondo junior alto quasi 2 metri che impone un ritmo impressionante all’incontro, molto forte al servizio non concede palle break e fa suo il torneo vincendo per 6/1 6/1 dopo un’ora e mezzo di gioco.

Complessivamente ottimi riscontri con un tennis in continua ascesa, non è facile battere avversari che ti precedono nel ranking di 300 posizioni ma il fatto di riuscire a giocarci alla pari indica che il percorso intrapreso è quello giusto, le vittorie poi danno fiducia, prosegue quindi la crescita tennistica di Lorenzo Bocchi che ora dopo un’estate molto intensa di impegni si concederà 2 settimane di stop dalle gare, vacanze ma anche studio.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti