Commenta

San Martino, l'80esimo
compleanno della storica ditta
rende ancora più dolce la Fiera

Peraltro gran parte delle offerte libere raccolte vanno a beneficiare l'Associazione Italiana Persone Down di Mantova, i cui ospiti partecipano all'evento distribuendo gli assaggi di budino dietro le lunghe bancarelle.

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Quelli di San Martino dall’Argine la possono chiamare la Festa della Madonnina o la “Budinata”, ma il nome più azzeccato sembra quello della “Festa più dolce dell’anno” come recita uno striscione all’inizio del paese. Non solo perchè gran parte dell’evento è sponsorizzato dalla grande azienda dolciaria, l’ex Cleca oggi San Martino, ma perché gran parte delle offerte libere raccolte vanno a beneficiare l’Associazione Italiana Persone Down di Mantova, i cui ospiti partecipano all’evento distribuendo gli assaggi di budino dietro le lunghe bancarelle. E se non suscita dolcezza e tenerezza questo, allora tutto il resto non ha più valore.

Certamente la giornata di domenica ha proposto altri aspetti interessanti della Fiera, come ad esempio la visita allo stabilimento San Martino (l’azienda festeggiava l’80esimo dall’apertura), dove una preparata addetta ha illustrato le varie fasi di lavorazione che consentono in uno stabilimento modernissimo di realizzare prodotti dolciari e altri preparati, per soddisfare la clientela di mezzo mondo. Una visita veloce scandita dal passo celere dell’impiegata che così ha permesso di diminuire i tempi d’attesa delle persone in fila indiana davanti all’ingresso dell’azienda. Altra attrazione è stata il volo della mongolfiera ancorata  allestita nel campo sportivo. Non tutti quelli prenotati per tentare il breve saliscendi hanno potuto soddisfare la curiosità, perché improvvise folate di vento hanno costretto il pur esperto pilota a chiudere il grande involucro di plastica che contiene ben tremila cubi di aria riscaldata.

L’attrazione e il divertimento sono poi continuati nel centro del paese per concludersi nell’area feste per la cena organizzata dalla Pro Loco. Anche l’azienda San Martino aveva in programma una mega cena riservata in questo caso a tutti i dipendenti compresi quelli già in pensione. A completare la conviviale un cantastorie arrivato a sorpresa per completare il banchetto come ennesimo gesto di accoglienza da parte della direzione aziendale.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti