Commenta

L'Esagonale del Po trasloca
a Reggiolo: e la rappresentativa
di Cremona fa un figurone

"L'Interflumina è più Pomì è sempre ben lieta d'organizzarlo sentendolo "proprio", ma è ben felice se il vivere la manifestazione su nuove sedi porta ulteriori stimoli ed interesse" spiega Carlo Stassano.

REGGIOLO – Una lunghissima storia iniziata nel 1981 con l’Interflumina (grazie ai due padri Paolo Corna per l’Interflumina e Amedeo Becchi per la Folgore Boretto di Reggio Emilia) portava all’epoca all’organizzazione del 1° Esagonale del Po alla presenza di Pro Patria AZ Verde di Milano , CUS Parma, Assindustria Brescia, G.S. Ducci Chiari (BS), CAM Mantova e naturalmente Atletica Interflumina Comprensorio Oglio Po.

Quest’anno, grazie alla generosità del Presidente del C.P. FIDAL di Reggio Emilia Gianpaolo Vincenzi e la sua società Atletica Reggiolo, ancora una volta si è rinnovato un “rito” fatto di gioia sportiva, alla presenza di centinaia di giovani (Cadetti ed Allievi) delle se Province sul Po: Cremona e Mantova per la Lombardia,  Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena per l’Emilia Romagna, oltre alla presenza del G.G.G. FIDAL, di tecnici, dirigenti e moltissimi genitori. Vittoria brillante per il C.P. di Reggio Emilia seguito da Modena; al terzo posto la splendida Rappresentativa di Cremona, che precede nell’ordine Parma, Piacenza e Mantova.

Ma abbiamo voluto “indagare” creando il medagliere del classico podio olimpico e il risultato è ancor più confortante: 1^ Reggio Emilia  con 9 ori, 8 argenti e 4 bronzi,  2^ Cremona con 9 ori, 4 argenti e 4 bronzi, che precede Parma con 8 ori, 7 argenti  e 6 bronzi. Modena scende al 4° posto con 5 ori, 6 argenti e 9 bronzi. Un vero successo  per la Rappresentativa cremonese che deve risalire al 1996 per ritrovare un pari piazzamento, addirittura migliorato nel 2002, alla 18^ edizione, con un secondo posto dietro alla Rappresentativa di Modena.

E le 9 medaglie d’oro conquistate a Reggiolo – sei nei Cadetti/e e tre negli Allievi/e, sono state ottenute: tra i Cadetti/e da Tommaso Sing Rae (Atletica Arvedi) m. 80; El Mehdi Bouchouata (Interflumina è più Pomì) m. 600; Marco Lena (Interflumina è più Pomì) salto in lungo; Alice Canclini (Virtus Crema) m. 600; Paola Schiroli (Interflumina è più Pomì) salto con l’asta; Martina Zanichelli (Interflumiba è più Pomì) m. 200 Hs; tra gli Allievi/e da Filippo Visioli (Interflumina è più Pomì) m. 600 con record personale e della Manifestazione; Michael Gardani (Interflumina è più Pomì) lancio del giavellotto; Bethany Visioli (Interflumina è più Pomì) m. 200 Hs.

“Appuntamento al prossimo anno: e che l’Esagonale – spiega Carlo Stassano, presidente Interflumina – continui a ruotare nell’organizzazione tra le Province. L’Interflumina è più Pomì è sempre ben lieta d’organizzarlo sentendolo “proprio”, ma è ben felice se il vivere la manifestazione su nuove sedi porta ulteriori stimoli ed interesse. Gli incontri fra Rappresentative Giovanili costituiscono straordinarie occasioni di nuove relazioni, di nuove amicizie, di amalgama territoriale. Per questo un grande ringraziamento va espresso anche al Presidente del C.P. FIDAL di Cremona Dott. Mario Pedroni, che ha organizzato un pullman per raccogliere gli atleti cremonesi da Spino d’Adda a Casalmaggiore”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti