Commenta

Ruba il cellulare del 118
in ospedale, giovane arrestato
dai carabinieri di Viadana

Il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Cremona ne disponeva la custodia presso le camere di sicurezza della Compagnia di Viadana in attesa del rito direttissimo fissato per oggi

VIADANA – Nella mattinata di ieri i militari dell’Aliquota Radiomobile del NOR della Compagnia di Viadana, guidati dal Maresciallo Maggiore Gianni Biagi, traevano in arresto in flagranza di reato per furto aggravato e interruzione di pubblico servizio, un 23enne cittadino italiano di origini magrebine, senza fissa dimora, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio.

Il predetto, alle 3.00 di ieri notte, in Viadana, chiedeva aiuto agli operatori della Centrale Operativa della Compagnia perché si era procurato volontariamente delle ferite. I militari allertavano il 118, che a mezzo di autolettiga trasportava il giovane presso l’Ospedale Oglio Po di Casalmaggiore.

La pattuglia intervenuta, alle 4, nel recarsi presso l’ospedale per ritirare il referto, notava il giovane allontanarsi dalla zona ospedaliera con fare sospetto, quindi, dopo averlo fermato e controllato lo trovavano in possesso di un telefono cellulare abilitato a ricevere le telefonate del 118, precedentemente asportato dall’auto-medica del Pronto Soccorso.

Il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Cremona ne disponeva la custodia presso le camere di sicurezza della Compagnia di Viadana in attesa del rito direttissimo fissato per oggi.

Il Comandante Provinciale di Mantova, Colonnello Fabio Federici, ha espresso apprezzamento per la tempestiva azione degli operanti.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti