Commenta

Rotary Cop,
il governatore Mantovani
"torna a casa" per una sera

Ad aumentare il tono di internazionalità, alla serata erano presenti le 4 ragazze Usa ospiti del nostro territrio nel progetto Scambio Giovani: Kaitlyn (proveniente dal Wyoming), Kayley (New Hampshire), Daisy (Oregon) e Anne Marie (Florida).

SOLAROLO RAINERIO – Il governatore del Distretto 2050 del Rotary, come ogni suo predecessore, sta visitando i vari club del territorio, e mercoledì sera lo ha fatto col Casalmaggiore Oglio Po, suo club di origine. Maurizio Mantovani, presente con la moglie Luciana Stringhini (anche lei ex socia del club ospitante) è infatti di San Giovanni in Croce. «Noi – ha detto il governatore, in carica dal 1° luglio – dedichiamo tempo agli altri e dobbiamo essere orgogliosi di questo: in ogni angolo del mondo c’è un rotariano che pensa di fare del pianeta un luogo migliore in cui vivere».

Mantovani ha poi riportato le indicazioni del nuovo presidente internazionale, Mark Daniel Maloney: «A San Diego ci ha presentato il nuvo motto, “Connettere il mondo”. Ognuno di noi è connesso col territorio in cui vive e siamo connessi tra noi. Quindi è necessario unire le persone e passare all’azione. Dobbiamo aumentare l’effettivo, coinvolgendo soprattutto donne e giovani: solo il 4% dei rotaractiani entra nel Rotary, ed è uno spreco perché sono rotariani formati. Dobbiamo poi pubblicizzare il ruolo dei rotariani nella guerra alla polio». Ad aumentare il tono di internazionalità, alla serata erano presenti le 4 ragazze Usa ospiti del nostro territrio nel progetto Scambio Giovani: Kaitlyn (proveniente dal Wyoming), Kayley (New Hampshire), Daisy (Oregon) e Anne Marie (Florida).

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti