Commenta

GAL Oglio Po, oltre 2.000.000
euro di contributi per
progetti sul territorio

Una dotazione importante (oltre 800.000 euro) per investimenti che avviano o potenziano servizi per le comunità locali: asili nido, spazi per il doposcuola degli studenti, assistenza e sostegno

Dal GAL Oglio Po, oltre 2.000.000 euro di contributi disponibili per enti pubblici, associazioni, fondazioni, aziende agricole e privati che intendono valorizzare il territorio dell’Oglio Po con il suo patrimonio, la qualità dei prodotti e dei servizi offerti, la bellezza del paesaggio rurale e  l’ambiente.

I bandi ora attivi sul sito web www.galogliopo.it finanziano diverse tipologie di investimenti in vari ambiti, toccando: il patrimonio (con il recupero strutturale e funzionale di piccole strutture tipiche del paesaggio rurale); nuovi impianti per le energie rinnovabili; la promozione dei prodotti a qualità certificata; l’avvio e il potenziamento dei servizi essenziali alla popolazione; il miglioramento delle aziende agricole con investimenti e azioni dimostrative sul cambiamento climatico e la pioppicoltura.

Una dotazione importante (oltre 800.000 euro) per investimenti che avviano o potenziano servizi per le comunità locali: asili nido, spazi per il doposcuola degli studenti, assistenza e sostegno alle fasce deboli della popolazione; ma anche luoghi culturali per la valorizzazione dell’identità del territorio (storia, tradizioni, antichi mestieri…). Il contributo è al 90% e possono partecipare gli enti pubblici, le associazioni senza scopo di lurco, le fondazioni per investimenti e acquisto di dotazioni e attrezzature. Il bando prevede due finestre per la presentazione dei progetti: ogni soggetto può proporre al massimo un progetto entro ciascuna scadenza (17 Novembre e 17 Dicembre). Codice del bando di riferimento: 7.4.1.

Oltre 700.000 euro per gli enti che intendono realizzare nuovi impianti per energie rinnovabili su scuole, palestre, edifici che ospitano servizi di pubblica utilità. In questo caso il contributo dal 40 al 90% e le domande devono essere presentate entro il 03 Dicembre. Codice del bando di riferimento: 7.2.1

Superano i 400.000 euro i contributi dedicati al recupero del patrimonio architettonico e paesaggistico e possono beneficiarne enti, associazioni, fondazioni e altri privati con partita IVA. Il contributo è del 70% per gli enti pubblici, e al 50% per tutte le altre realtà. Il codice del bando di riferimento: 7.6.1 con scadenza il 06 Dicembre.

Le imprese agricole che operano sul territorio possono richiedere contributi per miglioramenti in azienda (opere, dotazioni, impianti, attrezzature…): sono disponibili circa 94.000 euro di risorse, per contributi che variano dal 35% al 45%. Codice del bando: 4.1.1. Tempo per presentare le domande: entro il 15 Novembre.

Quasi 100.000 euro per informare e realizzare azioni dimostrative sulle pratiche agricole, grazie a due bandi dedicati rispettivamente al tema del cambiamento climatico (che ha un impatto importante in una terra d’acqua come l’Oglio Po) e al tema della pioppicoltura (caratteristica dell’area e del suo paesaggio). Il contributo è all’80% e i termini di presentazione dei progetti scadono il 04 Novembre.

Infine, il GAL sostiene la valorizzazione dei prodotti a qualità certificata (IGP, DOP, Biologico…). Ai programmi di informazione e promozione dei prodotti dei prodotti certificati viene riservata una dotazione di 33.000 euro, con contributi al 50% per iniziative pubblicitarie e al 70% per iniziative informative. Il bando (codice di riferimento 3.2.1) scade il 15 Novembre.

Per maggiori informazioni www.galogliopo.it; servizio.tecnico@galogliopo.it; tel. 0375.97664.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti