Ultim'ora
Commenta

Listone: nuovo direttivo. Ghezzi
presidente. "Idee, passione e
competenze per il bene della città"

Il gruppo civico presenta il rinnovato direttivo temporaneo, con il compito di ripensare il programma politico verso un nuovo movimento: "Una casa di idee e persone che abbiano a cuore il bene di Casalmaggiore e che possano contribuire con esperienze, professionalità e non con ideologie".

CASALMAGGIORE – Dopo le elezioni di maggio, è tempo andare avanti anche per il Listone. Anzi, ricominciare. Novità infatti nei ruoli nel direttivo all’interno del gruppo civico. “Adesso vogliamo cominciare un nuovo ciclo e aprire il gruppo a chi vuole portare idee nuove, a chi vuole offrire il proprio sapere e il proprio tempo per un cambiamento positivo della nostra città”: questo è l’obiettivo dichiarato da Barbara Ghezzi, neo presidente del Listone. Ad affiancarla, il nuovo direttivo composto da Gabriel Fomiatti nelle vesti di segretario, Ermal Zeqo come tesoriere e come membri interni Alessandro Rosa e Alberto Bernini, con il supporto esterno di Alberto Fazzi come consigliere comunale.

“Voglio ringraziare il Listone per la fiducia che hanno accordato a me ed Ermal nel ricoprire questi compiti del neo gruppo dirigenziale, al quale auguro un buon lavoro – ha spiegato Ghezzi durante la conferenza stampa di presentazione – e anche i ragazzi che negli ultimi tre anni del Listone, dal 2016 al 2019, si sono impegnati egregiamente per i ruoli svolti, come Gabriel, Alberto, Alessandro e Giovanni Vitolo“. Sarà un direttivo di transizione, precisano i membri del Listone, verso un nuovo movimento politico, che nei prossimi 4-5 mesi avrà il compito di “creare un nuovo manifesto politico e una riorganizzazione del gruppo per ripartire dopo la sconfitta elettorale e dare una nuova offerta ai cittadini – ha spiegato Fomiatti -. Per questo, auguro una buona fortuna alla Barbara, che saprà farsi valere e che la affiancheremo come successo con tutti noi in precedenza”.

Un direttivo, in sostanza, che traghetterà il gruppo civico verso un nuovo assetto. “Questi saranno mesi di riflessione e ricostruzione – spiega ancora Fazzi -. Abbiamo l’esigenza di costruire una nuova casa, fatta di idee e persone che abbiano a cuore il bene di Casalmaggiore e che possano contribuire con esperienze e professionalità. Siamo fiduciosi del nostro progetto: no alle ideologie, sì alle idee”. Insomma, il Listone sta per cominciare un nuovo ciclo senza dimenticarne i principi fondanti, come spiega Fomiatti: “Abbiamo bisogno di ritrovare alcuni nostri principi – che non abbiamo mai perso -, come il civismo, la trasversalità, l’educazione e il senso delle istituzioni. Abbiamo bisogno di tante teste, anche diverse tra loro, per portare avanti progetti e istanze per arrivare ad un unico obiettivo”.

Ed è proprio l’apertura a nuovi volti e nuove proposte il vero nodo da sciogliere in questi mesi dal Listone. “L’intento di questo nuovo direttivo sarà quello di pensare ad un cambiamento politico-generazionale – ha quindi spiegato Ghezzi – far capire cioè che solo con la partecipazione si riescono a comprendere i bisogni e le esigenze della società. Far capire a chi ha capacità e conoscenze di metterle a disposizione della comunità. Far capire a chi è lontano da questo contesto – in particolare i giovani – di non rimanere lontani da questa attività politica”. Per queste ragioni, spiega il neopresidente, la linea da seguire in questi mesi “sarà la ricerca di nuove figure da coinvolgere” per creare un gruppo rinnovato “che crede in un progetto d’insieme, con la partecipazione di tutti; solo con l’unione si può avere la forza di portare a termine le novità che abbiamo in mente”. Il gruppo civico dunque invita i cittadini a impegnarsi per la propria città: “Dobbiamo parlare di professionalità ed esperienza al servizio del cittadino – afferma Ghezzi – significa essere presenti e partecipare alla vita sul territorio, interagire con le persone e comunicare la nostra passione, con costanza e pazienza”. Con un invito finale del presidente, quasi un memorandum, in vista di questi prossimi mesi di cambiamento: “Siamo tutti presi tra studio, lavoro e famiglia, ma la passione e l’amore per la nostra città ci accomuna nell’impegno e ci porta a sognare una città migliore”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti