Commenta

La storia insegnata per
mezzo dei burattini, iniziativa
ANPI Viadana con le scuole

Raccontare una storia ai bambini con i burattini significa non perdere l’incanto della magia…ed è quello che ANPI VIADANESE, con la collaborazione di COOP 3.0 e SPI Cgil, ha proposto nella scuole primarie di Casaletto, S.Matteo, Dosolo e Pomponesco

VIADANA – ANPI VIADANESE ha proposto alle scuole di Casaletto, S.Matteo, Dosolo e Pomponesco la valorizzazione dell’apprendimento della storia in modo innovativo, nel recupero della tradizione e dei valori culturali di democrazia e di pace sui quali si fonda la Costituzione Italiana.

“Viviamo nell’epoca dei videogame, dei giochi elettronici e dei cartoni animati che si possono raggiungere e seguire a qualsiasi ora, ma l’intramontabile fascino delle storie narrate dai burattini è una magia che supera il tempo e lo spazio.

Raccontare una storia ai bambini con i burattini significa non perdere l’incanto della magia…ed è quello che ANPI VIADANESE, con la collaborazione di COOP 3.0 e SPI Cgil, ha proposto nella scuole primarie di Casaletto, S.Matteo, Dosolo e Pomponesco.

Insieme abbiamo riscoperto l’importanza educativa dei burattini che rappresentano un ausilio fondamentale per gli educatori, per l’incidenza psicologica che hanno nella formazione della personalità, per apprendere in modo efficace, per conoscere la storia, per coinvolgere empaticamente e per divertire imparando.

Dal XVI secolo si diffondono nelle città di tutta Italia pupazzi di stoffa e legno, come intrattenimento nei mercati e nelle piazze.

Da allora, nel corso dei secoli si è consolidata la tradizione delle maschere caratteristiche che a volte si sono legate ai dialetti locali.

Dal 1900 nascono tantissime compagnie e coinvolgono i bambini che non si limitano a non essere solo spettatori.

Nel mondo degli artisti girovaghi ritroviamo nella famiglia Sarzi, originaria del nostro territorio, la figura di Lucia Sarzi (1920-1968) che resta sul confine tra la precarietà e l’allegria della realtà quotidiana del mondo al quale appartiene.

Lucia Sarzi, donna di coraggio e di pace, ha vissuto e agito nella nostra zona; vicina ai fratelli Cervi, è una delle “madri simboliche” che spesso senza pretese successive di riconoscimento e con una semplice riservatezza hanno contribuito alla conquista della democrazia nel nostro Paese.

Attraverso la presentazione dello spettacolo di burattini“Fulmine cane coraggioso” con la Compagnia Il Cocomero di Raul Bernardelli, figlio di Lucia Sarzi, l’ANPI VIADANESE ha proposto e documentato una parte importante della nostra storia per valorizzare la cultura del territorio e per fare in modo che il mondo della scuola possa percepire e riconoscersi negli importanti valori della Costituzione Italiana.

Si ringraziano per realizzazione di questo progetto, attuato il 24 e 25 ottobre, la Dirigente, le Maestre e i bambini delle scuole di Casaletto, S.Matteo, Dosolo e Pomponesco, tutti coloro che hanno collaborato e gli sponsor SPI Cgil e Coop 3.0”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti