Commenta

Agone politico a colpi di
video su Facebook: una nuova
frontiera per Casalmaggiore?

Una giostra mediatica che ha girato parecchio su Facebook negli ultimi giorni, con Casalmaggiore abbastanza incuriosita: continuerà a farlo? O è stata solo una tendenza momentanea?
Nella foto un momento dell'ultimo consiglio comunale a Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – La politica ai tempi del videomessaggio. E di Facebook. Sembra essere l’ultima frontiera della comunicazione. Qualcuno la usava da diversi mesi, in verità, qualcun altro ha iniziato a farlo nell’ultimo periodo: un po’ per necessità di comunicare, appunto, il proprio pensiero, per approfondire una questione; un po’ per ironia, volendo rispondere con lo stesso metodo e la stessa tecnica alla controparte politica o partitica; oppure semplicemente per mettere in chiaro – e per immagini – un concetto.

Il classico botta e risposta, stavolta, passa dai video: o meglio dai videomessaggi, di qualche minuto, postati dagli amministratori – di maggioranza così come di minoranza – di Casalmaggiore: una sorta di moda (solo il tempo dirà se e quanto potrà essere passeggera) che non ha mancato di incuriosire e, naturalmente, nei classici commenti da social, di stimolare sostenitori e avversari, pro e contro, molto spesso con toni Ultras. Lungi da Facebook (e similari) l’approfondimento, la tribuna politica al giorno d’oggi si può ricreare anche così.

Dapprima ha iniziato la civica del Listone, che già nell’ultima fase del primo mandato Bongiovanni, aveva confezionato video ad hoc per determinate questioni; lo stesso sindaco aveva lanciato con un videomessaggio la chiusura della propria campagna elettorale, almeno per quel che concerne il primo turno. Va detto però, in verità, che il periodo elettorale non dovrebbe fare testo e andrebbe saltato a piedi pari, perché quello è un momento politicamente particolare in cui ognuno usa le proprie armi e (quasi) tutto è lecito. Sull’ultimo consiglio comunale, dopo un primo video postato sempre dal Listone in cui il consigliere comunale Alberto Fazzi dice la propria sulla questione farmacia, la risposta è giunta da Pierluigi Pasotto, che ha voluto rimarcare l’utilità della mozione sul tema presentata da Casalmaggiore la Nostra Casa.

Sempre per lo stesso gruppo politico, ma sulla tematica ambientale, la consigliera Annamaria Piccinelli ha detto la propria; infine a chiudere il cerchio – almeno per il momento – ecco la contro-risposta di Martina Abelli, consigliera di maggioranza. Video rustici, più curati, a volte in piano sequenza, altre volte con un minimo di montaggio. Una giostra mediatica che ha girato parecchio su Facebook negli ultimi giorni, con Casalmaggiore abbastanza incuriosita: continuerà a farlo? O è stata solo una tendenza momentanea?

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti