Commenta

Gazzuolo, novità a bilancio
per la scuola e non solo
Sciolta l'Unione Terre d'Oglio

Altra variazione importante è l’aggiunta di 40.000 euro nelle entrate relativi ad un contributo regionale per la messa in sicurezza e la sistemazione della facciata della casa adiacente il comune, acquistata dallo stesso ente alcuni anni fa da privati.

GAZZUOLO – Sono state approvate in consiglio comunale a Gazzuolo alcune variazioni di bilancio: tra le più importanti la maggior spesa di circa 8000 euro suddivisi fra 2019 e 2020 per il servizio “ad personam”, vale a dire il supporto scolastico per gli alunni con difficoltà. “Anche se si tratta di scuole statali, infatti, l’organico messo a disposizione dal MIUR, in particolare gli insegnanti di sostegno, non sono sufficienti per coprire le necessità reali, quindi subentra il comune – ha spiegato il sindaco Loris Contesini -. Nel corrente anno scolastico il comune di Gazzuolo integra il sostegno mettendo a disposizione personale qualificato per 25 ore settimanali”.

Altra variazione importante è l’aggiunta di 40.000 euro nelle entrate relativi ad un contributo regionale per la messa in sicurezza e la sistemazione della facciata della casa adiacente il comune, acquistata dallo stesso ente alcuni anni fa da privati, ora residenti in America. Il contributo prevede la compartecipazione del comune con altri 6mila euro. Nella seduta è stato approvato anche il Piano per il Diritto allo Studio per l’anno scolastico 2019-2020. Spesa totale: circa 236mila euro, di cui 45mila euro vanno a sostegno della disabilità con i servizi “ad personam” scolastico, sostegno educativo a domicilio, trasporto disabili, mentre 13mila euro saranno trasferiti al neonato Istituto Comprensivo di Marcaria-Sabbioneta per i progetti ed il materiale di consumo delle scuole del comune di Gazzuolo.

Ultimi punti all’ordine del giorno erano l’approvazione definitiva dello scioglimento dell’Unione Terre d’Oglio e la convenzione per il servizio di Polizia locale stipulata tra gli stessi comuni che facevano parte dell’Unione: San Martino, Commessaggio e Gazzuolo, che sarà il capofila della convenzione. Anche l’ultimo consiglio dell’Unione, lunedì 28 ottobre, ha visto la votazione dello scioglimento dello stesso ente. L’attuale Presidente dell’Unione, Loris Contesini, ha ringraziato tutti i componenti per il loro impegno ed ha sottolineato che, nonostante la decisione presa, causata anche dagli innumerevoli adempimenti burocratici che l’Unione stessa comporta, ci sono state molte cose positive, tanto è vero che alcuni servizi (Polizia locale ed Informatica in particolare) continueranno ad essere portati avanti insieme.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti