Commenta

A scuola di sport, il comprensorio
in testa a Mantova con Bozzolo
e poi Marcaria-Sabbioneta

"Al riguardo in comune a Bozzolo si sottolinea l’impegno dell’amministrazione, che ha dotato le palestre di Piazza Marcora e di Via Valcarenghi di nuove caldaie ed impianti termici con investimento di alcune centinaia di migliaia di euro" commenta Torchio.

Una buona notizia per un progetto portato avanti da alcuni comuni della zona mantovana del comprensorio. L’Istituto Comprensivo di Bozzolo si è infatti classificato al primo posto, mentre quello di Marcaria Sabbioneta al secondo posto a livello provinciale virgiliano e ha ottenuto finanziamenti in merito al progetto “A scuola di sport – Lombardia in gioco”. In graduatoria finisce pure Asola (finanziata), mentre non ce la fa Canneto sull’Oglio.

Grazie a questo progetto entro il 9 luglio, si provvederà ad assegnare incarichi agli esperti, laureati in scienze motorie, affinché accompagnino i ragazzi della scuola dell’obbligo in tutte le lezioni di educazione fisica dell’intero anno scolastico. Come si legge nel bando infatti “il progetto è rivolto a tutte le classi, per le annualità dalla prima alla quinta, delle scuole primarie della Lombardia statali e paritarie e prevede che in una delle due ore settimanali di educazione motoria, l’insegnante di classe sia affiancato, per 20 settimane, da un esperto laureato in scienze motorie o diplomato ISEF. Nell’attuazione del progetto viene data particolare attenzione al coinvolgimento degli alunni con disabilità e agli alunni che presentano difficoltà di inserimento nel gruppo classe, anche grazie alla collaborazione con il CIP Lombardia (Comitato Italiano Paralimpico). Gli esperti coinvolti nella realizzazione del progetto saranno appositamente formati e avranno il compito di perseguire obiettivi di apprendimento mirati a favorire l’acquisizione da parte degli allievi di abilità motorie che concorrono allo sviluppo globale della loro personalità considerata non solo sotto il profilo fisico, ma anche cognitivo, affettivo e sociale. È inoltre prevista la presenza di un tutor supervisore per ogni provincia, allo scopo di facilitare il raccordo e il coordinamento fra il CONI, gli esperti e le scuole, favorire il buon funzionamento del progetto e gestire tempestivamente ed efficacemente eventuali criticità”.

“I complimenti dei Dirigente Scolastica Elena Rizzardelli e dei sindaci di Bozzolo, Rivarolo Mantovano Mantovano e San Martino dall’Argine – commenta Giuseppe Torchio, primo cittadino di Bozzolo – per il primato conseguito nella graduatoria provinciale. Il risultato nasce dalla continuità pluriennale del progetto e dalla percentuale di compartecipazione finanziaria messo a disposizione dai Comuni. Al riguardo in comune a Bozzolo si sottolinea l’impegno dell’amministrazione, che ha dotato le palestre di Piazza Marcora e di Via Valcarenghi di nuove caldaie ed impianti termici con investimento di alcune centinaia di migliaia di euro”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti