Commenta

Villa Medici diventa accademia
per giovani maghi: dieci giorni
all'insegna del Mondo Fantasy

Cinque le stanze, tutte splendidamente allestite: la Sala Grande per l’accoglienza, l’aula di studio con spazio per l’erbologia, l’aula delle pozioni, l’aula delle bacchette e infine sul balcone il corridoio per allenarsi al volo, rigorosamente sulle scope. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

SAN GIOVANNI IN CROCE – Benvenuti a Villa Mediciorum del Vascello Stregato. Vi ricorda qualcosa? Ovviamente sì: nella dimora che a San Giovanni in Croce fu nel Cinquecento di Cecilia Gallerani, la dama con l’ermellino eternizzata da Leonardo da Vinci nel celebre dipinto, per una decina di giorni lo spazio sarà esclusiva del mondo magico. E ovviamente degli apprendisti maghi e stregoni.

Il tutto grazie ad una collaborazione tra associazioni che ha creato Mondo Fantasy: ispirazione a 360° basata sulla letteratura più significativa, sulle principali pellicole e chiaramente sulla tradizione magica dal sapore medievale ma, eccezionalmente per l’occasione e la location, pure rinascimentale. A spiegare come funziona l’accademia a San Giovanni è Laura Nardi dello Staff di Villa Medici del Vascello. “Abbiamo avuto il tutto esaurito di richieste – spiega Nardi – e alcune scuole sono giunte anche da lontano come quelle di Porto Mantovano e di Sirmione. Per questo abbiamo pensato di aprire la nostra Accademia di Magia e Stregoneria – che nei giorni feriali dal 5 al 15 novembre è riservata alle scuole che si sono prenotate – anche domenica 10 novembre, in questo caso invece per le famiglie. Abbiamo registrato un altro sold out dei 75 posti disponibili: così abbiamo fissato una nuova data, ancora per le famiglie, ossia il 15 novembre, giorno della chiusura, dalle ore 16.30 su prenotazione”.

Cinque le stanze, tutte splendidamente allestite: la Sala Grande per l’accoglienza, dove i bimbi delle scuole elementari si vestono da maghi, l’aula di studio con spazio per l’erbologia, l’aula delle pozioni, l’aula delle bacchette e infine, sul balcone che si affaccia sullo splendido giardino di Villa Medici, il corridoio per allenarsi al volo, rigorosamente sulle scope. Due le insegnanti d’eccezione, nella mattinata di mercoledì – anche se lo staff è ancora più esteso – ossia Elisa Bolzoni e Sara Di Giovanna di “C’era una volta – Laboratori creativi e artistici” di Cremona. Tra lacrime di unicorno, pozioni polisucco, intrugli da creare e incantesimi da lanciare, la magia è garantita: anche se a volte è solo questione di prospettiva…

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti