Commenta

Correggioverde in lutto:
si è spento Stefano Menegardo,
una vita tra lavoro e calcio

Classe 1966, da anni portava avanti l’attività di famiglia, ossia la vendita di calzature di qualità nell’omonimo negozio, tra Viadana e Guastalla. Stefano si è sentito male la scorsa settimana e in seguito al malore è stato ricoverato d’urgenza. Ma dopo giorni si è arreso.

CORREGGIOVERDE (DOSOLO) – Correggioverde, frazione di Dosolo, piange un ragazzo molto stimato e conosciuto: si è infatti spento nelle scorse ore Stefano Menegardo, classe 1966, che da anni portava avanti l’attività di famiglia, ossia la vendita di calzature di qualità nell’omonimo negozio, tra Viadana e Guastalla. Stefano si è sentito male la scorsa settimana e in seguito al malore è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Maggiore di Cremona. Purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare e, dopo avere lottato per giorni, il fisico di Stefano si è arreso nella mattinata di lunedì.

Molto noto anche in ambito sportivo, Menegardo era infatti grande tifoso e sostenitore delle squadre locali di Dosolo, sia a livello di calcio che di calcio a cinque. Non a caso queste società hanno voluto ricordarlo con un post apposito sulle rispettive pagine Facebook. Stefano, che viveva come detto a Correggioverde, lascia la compagna Raffaella, i figli Silvia e Davide, avuti da un primo matrimonio con la moglie Patrizia, e la sorella Donatella. I funerali saranno celebrati a Dosolo mercoledì alle ore 15.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti