Commenta

Sabbioneta, Pasquali
rassicura: "Non è previsto
l'arrivo della tecnologia 5G"

"In tanti, poco e male informati, ci chiedono spiegazioni dopo le continue visite porta a porta di cittadini allarmati che prefigurano l'arrivo di una presunta rete dai danni catastrofici per la salute dei sabbionetani, ma dobbiamo smentire" spiega Pasquali.

SABBIONETA – “Non è all’ordine del giorno l’arrivo della tecnologia 5G a Sabbioneta. Diventa necessario smentire le voci sempre più insistenti riguardanti il presunto arrivo imminente della rete 5G a Sabbioneta”. A parlare è il sindaco della Piccola Atene Marco Pasquali, dopo le voci emerse negli ultimi giorni. “In tanti, poco e male informati, ci chiedono spiegazioni dopo le continue visite porta a porta di cittadini allarmati che prefigurano l’arrivo di una presunta rete dai danni catastrofici per la salute dei sabbionetani”.

“Siamo felici di dover smentire tutto quanto – spiega Pasquali – e di poter tranquillizzare i nostri concittadini. Non è all’ordine del giorno, né lo è mai stato, l’arrivo di questa tecnologia a Sabbioneta. La fibra ottica – che è tutt’altra cosa – non sarà attiva nel nostro comune prima di un altro anno. Senza questa infrastruttura nessuno si proporrà per installare dispositivi per la ricezione della rete 5G a Sabbioneta. Ma anche quando la fibra sarà attiva non ci sarà automaticamente il passaggio dal 4G a 5G”.

“Chi si sta scagliando contro questa tecnologia – prosegue Pasquali – lo fa anche con il nostro supporto logistico. Abbiamo autorizzato gazebo informativi e una serata divulgativa. Non possiamo però permettere oltre di raccontare ai sabbionetani ciò che non corrisponde al vero. Non c’è nessun arrivo imminente del 5G a Sabbioneta.
Sabbioneta, come tutti i “Borghi più belli d’Italia” è guardata con attenzione dalle compagnie di telecomunicazione, in quanto la conformazione della città (murata, edifici antichi, muri spessi…) non garantisce sempre e ovunque una perfetta ricezione. È per questo che si è finiti nell’occhio di questo tormentone, per nessun altro motivo”.

“Quando, fra molti mesi, qualcuno si affaccerà – conclude il primo cittadino di Sabbioneta – per proporre l’introduzione del 5G a Sabbioneta esisteranno già studi più approfonditi e certi rispetto agli effetti della rete sulla salute umana. Allora potremo prendere una posizione in merito. Adesso, nel rispetto delle varie opinioni, diventa necessario tranquillizzare chi si è visto prefigurare la venuta di un “forno microonde globale” dentro al quale tutti arriveremo a vivere presto con il 5G. Guardiamo con interesse le sperimentazioni del funzionamento di questa rete che dal 2020 in molte grandi città avverranno senza problemi. Attendiamo senza preoccupazioni, certi che in futuro potremo scegliere liberamente e meglio informati come approfondire eventualmente il discorso”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti