Commenta

Anche Casalmaggiore
nel giorno dei cani da salvataggio:
il grazie del comune a Lizzy e Luca

Peraltro Lizzy ha ottenuto un record particolare di medaglie e attestati: nell’estate 2019, infatti, ha effettuato ben tre diversi salvataggi. Oltre alla signora di Casalmaggiore, ha tirato a riva anche un ragazzino tedesco e un gruppo di ragazzi che si era avventurato in mare di notte.
Nella foto Ruberti (con fascia tricolore), Lizzy e il suo conduttore Luca Gaborin

FIRENZE – Non poteva mancare il comune di Casalmaggiore a Palazzo Vecchio, a Firenze, nella giornata nazionale per celebrare eroi spesso nascosti, ossia i cani di salvataggio, addestrati appunto a portare in salvo persone in difficoltà, e i loro conduttori. Sabato nella capitale toscana è arrivato anche Pierfrancesco Ruberti, con tanto di fascia tricolore, per rappresentare in qualità di presidente del consiglio il comune casalese durante la giornata del SICS, Scuola Italiana Cani di Salvataggio, con assegnazione delle benemerenze al valor cinofilo per l’anno 2019.

Uno dei cani premiati, infatti, ha portato in salvo, la scorsa estate, una donna che si era sentita male in acqua e rischiava di annegare, spaesata, nel mare di Forte dei Marmi. La donna è di Casalmaggiore e così il comune è stato chiamato a premiare sia Lizzy, uno splendido labrador, sia il suo conduttore Luca Gaborin. Peraltro Lizzy ha ottenuto un record particolare di medaglie e attestati: nell’estate 2019, infatti, ha effettuato ben tre diversi salvataggi. Oltre alla signora di Casalmaggiore, ha tirato a riva anche un ragazzino tedesco e un gruppo di ragazzi che si era avventurato in mare di notte.

“E’ stata una mattinata molto interessante ed emozionante – ha detto Ruberti – anche perché sono state insegnate a tutti noi le tecniche, molto particolari, che questi cani utilizzato per salvare le persone in mare: quando si avvicinano a chi è in difficoltà, si muovono in retromarcia dando la possibilità alla persona di agganciarsi a uno speciale manubrio. Una volta che il natante si tiene stretto, ripartono verso riva con una forza davvero invidiabile, che fa di loro dei piccoli motoscafi. Siamo stati ben lieti di partecipare come comune di Casalmaggiore e, da amante degli animali, sono stato contento di rappresentarlo”.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti