Ambiente
Commenta

Comuni Ricicloni 2019, la graduatoria in Lombardia con i comuni dell'Oglio Po

L’edizione regionale della Lombardia (fissata il 26 novembre a Milano) segue quella della Campania, dell’Emilia Romagna, dell’Umbria e anticipa gli appuntamenti in Toscana, Veneto, Piemonte, Sardegna e Liguria.

Il prossimo 26 novembre a Milano verranno premiati i Comuni Ricicloni della Lombardia e tra questi diversi sono del comprensorio Oglio Po. A Palazzo Reale dalle ore 9 alle 16.30 si terrà infatti un Ecoforum sui rifiuti e sui cosiddetti Comuni Ricicloni appunto, seguendo la classifica stilata da Legambiente. L’edizione regionale della Lombardia segue quella della Campania, dell’Emilia Romagna, dell’Umbria e anticipa gli appuntamenti in Toscana, Veneto, Piemonte, Sardegna e Liguria.

Nella graduatoria regionale tra i comuni dell’Oglio Po troviamo Rivarolo Mantovano al 34esimo posto (63.7 di chili annuali per abitante di secco residuo e 86.1% di raccolta differenziata), Marcaria al 36esimo posto (64.2 e 85.8%), Martignana di Po al 43esimo posto (66.1 e 84.7%), Asola al 58esimo posto (68.7 e 83.7%), San Martino dall’Argine al 69esimo posto (71.1 e 83.3%). Vi sono poi classifiche speciali e in questo senso pure Bozzolo torna nella top list dei Comuni Ricicloni, come ha comunicato il sindaco Giuseppe Torchio, invitato a Milano per l’appuntamento del 26 novembre.

Nato nel 1994, è un appuntamento consolidato, a cui aderisce un numero sempre maggiore di Comuni, che vedono nell’iniziativa di Legambiente un importante momento di verifica e di comunicazione degli sforzi compiuti per avviare e consolidare la raccolta differenziata, e più in generale, un sistema integrato di gestione dei propri rifiuti. A partire dall’edizione 2016 del concorso l’accento è stato sui Comuni Rifiuti Free, ovvero quei comuni a bassa produzione di rifiuto indifferenziato destinato a smaltimento. La valutazione del sistema di gestione dei rifiuti avverrà pertanto sulla capacità del sistema di gestione di contenere e ridurre le quantità di rifiuto destinato allo smaltimento. Va specificato che non tutti i comuni partecipano alla classifica (anzi le adesioni appaiono in calo): l’adesione stessa infatti si fonda sulla comunicazione volontaria da parte dei comuni dei quantitativi di rifiuti raccolti separatamente e avviati a riciclo.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti