Economia
Commenta

Fipe bar, nell'organo di Confcommercio Mantova il viadanese Claudio Rosa

“Le mie più vive congratulazioni ai nuovi eletti - ha dichiarato il presidente di Confcommercio Ercole Montanari – Fipe è una delle categorie più forti e strategiche di Confcommercio e la più rappresentativa del settore a livello provinciale e nazionale"

Una nuova Fipe, che conserva l’esperienza e il bagaglio di competenze e relazioni costruiti in questi anni, ma che guarda al futuro. E’ la fotografia dell’associazione dei pubblici esercizi di Confcommercio che esce dall’assemblea elettiva di questo pomeriggio. Confermato presidente provinciale Giampietro Ferri, al terzo mandato, che ha riassunto alla platea di imprenditori le tante iniziative portate avanti negli ultimi anni. Classe 1969, Ferri è titolare, insieme alla moglie Fabiana, dell’”Osteria da Pietro” di Castiglione delle Stiviere, uno dei più prestigiosi locali in provincia di Mantova che vanta la segnalazione in numerose guide enogastronomiche. Sommelier e docente di servizio di sala all’”Istituto di Formazione Professionale Don Bottoglia” di Castiglione, Ferri ha lavorato per anni in Germania in rinomati locali e collaborato con diversi ristoranti stellati. E’ vice presidente provinciale e membro del consiglio direttivo di Confcommercio.

Conferme dunque, ma anche tante novità. L’associazione assume una struttura ramificata, con la creazione di due sotto sigle, Fipe Ristoranti e Fipe Bar, ognuna con un proprio consiglio direttivo e un presidente. “E’ una decisione strategica per svolgere il nostro ruolo di rappresentanza in maniera più mirata, raccogliendo le specifiche esigenze della nostra categoria, che è estremamente sfaccettata ed eterogenea” commenta Ferri.

E così, alla guida di Fipe Ristoranti è stato eletto Vanni Righi, coadiuvato dai consiglieri Nicola Reggiani (già consigliere e titolare del ristorante “Al Mangiadischi” di Mantova), Francesco Ravenotti (titolare delle pizzerie Fate Vobis a Mantova, Bagnolo San Vito, Borgoforte), Elisabetta Arcari (consulente e docente di cucina e chef a domicilio, titolare di “Peccati di Gola” di Mantova).

Righi, in tasca un diploma all’istituto alberghiero “Luigi Carnacina” di  Bardolino, dopo alcune esperienze all’estero torna in città dove lavora per 5 anni all’Osteria dell’Oca sotto la guida del compianto “baffo” Ghidetti. Nel 2007 lascia Mantova per imbarcarsi su grandi navi da crociera: un’esperienza professionale  importante che gli insegna un’organizzazione minuziosa e articolata del lavoro. Nel 2011 apre il suo ristorante “Lo Scalco Grasso”, citato in diverse guide enogastronomiche.

Fipe Bar, l’altra nuova sigla, sarà invece guidata per i prossimi 5 anni da Mattia Pedrazzoli, che, insieme alla moglie Elena e al padre Mauro, gestisce dal 2000 lo storico “Bar Brasile” di via Calvi, che di recente ha festeggiato i 105 anni. In squadra con lui Francesco Esposito (già consigliere, titolare del “Rigoletto Cafè” di Mantova); Claudio Rosa (presidente del Gruppo Gelatieri di Confcommercio e titolare delle gelaterie Rosa in città e a Viadana), Cristina Cominotti (“Umberto I Lounge” e “Porta Pradella Bistrot Bar” di Mantova); Luca Scapini (“birreria Knix Knox” di Porto Mantovano).

“Le mie più vive congratulazioni ai nuovi eletti – ha dichiarato  il presidente di Confcommercio Ercole Montanari – Fipe è una delle categorie più forti e strategiche di Confcommercio e la più rappresentativa del settore a livello provinciale e nazionale. Sono sicuro che nel prossimo quinquennio questa associazione vivrà un ulteriore rafforzamento e diventerà punto di riferimento per molti altri imprenditori mantovani che operano nella ristorazione”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti