Commenta

Zaffanella, dopo l'appoggio
del Pd il quesito di Perteghella:
"Ora cuciamo o rompiamo?"

"Il Pd ha dichiarato apertamente che non vuole alcun tipo di alleanza con la nostra lista per ragioni politiche e personali. Ora verificheremo se prevalgono le ragioni del Pd o l'autonomia del suo candidato Sindaco" spiega il consigliere di Viadana Democratica.

VIADANA – Nuovo capitolo verso le elezioni amministrative di Viadana. A rendere noto il proprio pensiero è il consigliere comunale di Viadana Democratica Silvio Perteghella. “Il giorno 22 ottobre una delegazione della nostra lista ha incontrato una delegazione Pd per discutere di possibili alleanze in vista delle elezioni amministrative 2020. Il Pd ha dichiarato apertamente che non vuole alcun tipo di alleanza con la nostra lista per ragioni politiche e personali. Martedì 19 novembre inoltre è stato effettuato un incontro con il candidato Sindaco del Pd Fabrizia Zaffanella. In questo incontro la dott.ssa Zaffanella ci avrebbe chiesto un “patto di non belligeranza”: a questo tipo di invito in vista dell’ormai prossima campagna elettorale, abbiamo risposto dicendo che dal punto di vista politico o si è alleati o si è concorrenti”.

“Viadana Democratica – prosegue Perteghella – ha ribadito alla dottoressa Zaffanella la volontà di poter costruire un’alleanza a sostegno della sua candidatura, alleanza che prevede la nostra lista come una civica dell’eventuale coalizione, e la possibilità di allargare eventualmente l’invito al Movimento 5 Stelle. La dott.ssa Zaffanella ha riconosciuto le attuali  difficoltà del Pd ad accettare la nostra proposta, ciò nonostante a giorni dovrà arrivare una risposta definitiva. Al Pd viadanese possiamo solo dire che, se vogliono aspirare al ballottaggio alle prossime elezioni amministrative, l’unico modo per farlo con una certa tranquillità è quello di costruire una alleanza, diversamente verrebbe servito un bel assist ad altre forze politiche riconducibili al centro destra. Notizie tra l’altro di possibili convergenze del Pd con civiche di centro destra erano già emerse nel recente passato e mai nessuno le ha smentite. Ora la dott.ssa Zaffanella avrà la possibilità di confrontarsi con il Pd viadanese e verificare le reali disponibilità del partito che l’ha individuata: da questo confronto verificheremo se prevalgono le ragioni del Pd o l’autonomia del suo candidato Sindaco”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti