Commenta

Ambiente, Coldiretti: sfalci
e potature non sono rifiuti urbani
Ora nuova bozza di testo normativo

Coldiretti, in un incontro al ministero delle Politiche agricole, ha ritenuto di proporre precise definizioni di digestato e di compostaggio, in modo da tenere conto del ruolo fondamentale dell’imprenditore agricolo nell’attività di prevenzione dei rifiuti.

Nell’ambito della bozza di testo proposta dal Ministero dell’Ambiente in materia di rifiuti organici, Coldiretti ribadisce il proprio posizionamento, a partire dalla necessità di continuare ad escludere dal novero dei rifiuti gli sfalci e le potature che, nel testo proposto dal ministero guidato da Sergio Costa, sarebbero invece inclusi tra i rifiuti urbani. Coldiretti, in un incontro al ministero delle Politiche agricole, ha ritenuto di proporre precise definizioni di digestato e di compostaggio, in modo da tenere conto del ruolo fondamentale dell’imprenditore agricolo nell’attività di prevenzione dei rifiuti. Così come è stato proposto, il nuovo testo penalizzerebbe inutilmente l’agricoltura.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti