Commenta

Dosolo, consegnate le
Costituzioni ai neo 18enni.
Bortolotti: "Noi, ente di riferimento"

La consegna è stata fatta dopo la lettura di un estratto del discorso di uno dei padri costituenti Piero Calamandrei nel 1955 alla università Cattolica di Milano, ancora attuale, sull’essenza della costituzione e l’indifferenza dei giovani alla politica

DOSOLO – Consegnate il 27 dicembre in sala consiliare a Dosolo le copie delle Costituzione Italiana ai 18enni, nati nel 2001. Una data non casuale perché era il 27 dicembre del 1947 quando l’allora Presidente provvisorio Enrico de Nicola promulgava la Legge fondamentale dello Stato Italiano.

La consegna è stata fatta dopo la lettura di un estratto del discorso di uno dei padri costituenti Piero Calamandrei nel 1955 alla università Cattolica di Milano, ancora attuale, sull’essenza della costituzione e l’indifferenza dei giovani alla politica.

“Si dice – spiega il sindaco Pietro Bortolotti – che i giovani siano il futuro e sempre che il futuro è dei giovani, per uscire dalla retorica di queste frasi le istituzioni devono avvicinarsi quanto più alle nuove leve ed essere un interlocutore attento e disponibile. Da sindaco ho promesso che ciò avvenga, perché i nostri giovani non devono essere obbligati a lasciare il nostro Paese per realizzare i propri obiettivi ma è qui che devono trovare le medesime opportunità e poter seguire le proprie aspirazioni. L’ente comunale in questo deve essere un punto di riferimento e di ascolto.

La maggiore età è sinonimo di diritti e doveri e così anche la possibilità di entrare a far parte a pieno titolo nella società civile e nel mondo associazionistico”.

Presenti la Protezione Civile Oglio Po, con il Presidente ed alcuni soci che ha voluto esortare i giovani ad interessarsi maggiormente del territorio in cui vivono. “Si tratta – conclude il primo cittadino – della prima consegna delle Costituzioni, a cui io e gli altri giovani consiglieri presenti (Poma Divo, Poli Chiara e Cavalmoretti Monia, ndr) tenevamo particolarmente”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti