Cultura
Commenta

Due gioielli in mostra alla Galleria Bedoli nel centro di Viadana

La prima era di antiche origini risalendo ai primi secoli del medioevo, mentre la seconda era ancora relativamente giovane essendo stata inventata da Johannes Gutenberg nel 1455.

VIADANA – Nelle vetrine dell’ex Galleria Bedoli, adibite alla messa in risalto delle Civiche Raccolte di Viadana da parte dell’assessorato alla Cultura e delle professionalità del MuVi, sono esposte le riproduzioni fotografiche di due preziosi documenti conservati nel fondo antico della Biblioteca Comunale di Viadana. Essi appartengono alla metà del sec. XVI, e quindi documentano due aspetti significativi delle arti minori del Cinquecento quali la miniatura e la stampa tipografica. La prima era di antiche origini risalendo ai primi secoli del medioevo, mentre la seconda era ancora relativamente giovane essendo stata inventata da Johannes Gutenberg nel 1455.

Il primo è il Diploma del Duca di Mantova Federico II Gonzaga col quale si istituiva e regolava il Monte di Pietà di Viadana, emanato a Mantova il 22 maggio 1535. Si tratta di una Pergamena originale, cm. 49 x 81,5 con capolettera miniato in oro e sigillo pendente in ceralacca con stemma gonzaghesco. Il Monte di Pietà sorgeva già a quel tempo nel luogo in cui alla fine del Settecento vene  eretto il palazzo che si chiama ancora Ex Monte, progettato dall’architetto viadanese Pietro Antonio Maggi.

Il secondo ha per soggetto una Natività con angelo e pastori, accompagnato dal versetto “Et hoc vobis signum invenietis Infantem pannis involutum et positum in praesepio.”, presente nel Vangelo secondo Luca, 2,12. Si tratta di una tavola silografica, cioè incisione su legno, che orna un esemplare del volume dal titolo Testamenti Novi editio vulgata, stampato a Lione da Teobaldo Pagano nel 1559. Il cui formato originale è di appena 12 cm., mnetre qui viene proposta in formato 70 x 100 cm.

L’assessore alla Cultura Ilaria Zucchini commenta: “Sono entrambe rappresentazioni di grande valore. La natività, in particolare, ha un grande significato per noi, in quando fortemente legata alle nostre tradizioni che dobbiamo continuare a proteggere, tutelare e valorizzare. Un sentito ringraziamento alle professionalità coinvolte, in questo caso in particolar modo ad Alessandro Bosoni e Antonio Aliani”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti