Ambiente
Commenta

Canneto, i 'pulitori' ancora in azione. Sulla strada delle Runate rifiuti di 18 anni fa

Con roncola e forcone siamo riusciti ad addentrarci tra i rovi cresciuti negli anni riesumando sacchi ormai rotti e contenenti rifiuti risalenti addirittura al 2002

CANNETO SULL’OGLIO – “Servirebbe così poco per non sporcare eppure pare non si riesca proprio a non farlo. Purtroppo i rifiuti non si dissolvono nel nulla ma vanno a inquinare terreni e l’acqua con la quale poi si va ad irrigare. Perché ci vogliamo così male da auto danneggiarci? Domanda che non troverà risposta finché non cambiano le persone“. Altra iniziativa ieri dei ‘pulitori’ di Canneto sull’Oglio guidati da Francesco Mauroner, ed ennesima testimonianza di come il malcostume di gettare rifiuti in ogni dove sia un cancro difficile da estirpare. Il gruppo composto – oltre che da Francesco – da Massimo Volpi, Daniele Sirtori ed Igor Vezzoni ha ripulito parte dell’area che va dalla rotonda di Canneto sino alla strada che porta alle Runate “In quest’ultimo tratto – ha spiegato Mauroner – nella scarpata abbiamo trovato l’indecenza. Con roncola e forcone siamo riusciti ad addentrarci tra i rovi cresciuti negli anni riesumando sacchi ormai rotti e contenenti rifiuti risalenti addirittura al 2002”. Un lavoro difficile il loro, portato a termine per quello che hanno potuto. Un lavoro che proseguirà e per il quale il gruppo di Cannetesi ‘virtuosi’ chiede una mano. “Se qualcuno volesse dedicare due-tre ore del proprio tempo, batta un colpo. Di solito ci troviamo il sabato mattina o pomeriggio”.

N.C.

 

© Riproduzione riservata
Commenti