Sport
Commenta

Dosoloso, dieci anni con sorpresa: la sfida alla morte in una trilogia breve degna di un grande schermo

Per scoprire come finirà il confronto contro la Nera Signora, sulla carta impari, ecco la seconda parte del maxi trailer, pubblicata a inizio 2020 sulla pagina Facebook dello stesso Dosoloso e su YouTube. GUARDA IL VIDEO E LA FOTOGALLERY

DOSOLO – Una sfida angeli contro demoni molto famosa nella cinematografia italiana e legata al contempo al comprensorio Oglio Po è stata quella del “Don Camillo” riproposto sul grande schermo da Terence Hill, che reclutò comparse a Casalmaggiore nel 1983, presso l’Uc Casalese, e poi girò la famosa scena della partita di calcio a Pomponesco. Stavolta, a breve distanza proprio dal comune mantovano, ecco che – senza la pretesa di arrivare sul grande schermo ma con una notevole cura tecnica nel cortometraggio realizzato – il Dosoloso, formazione di pallacanestro di Dosolo iscritta ai campionati CSI, fa lo stesso, festeggiando al contempo nel 2020 i dieci anni di attività.

A dire il vero il Dosoloso aveva inaugurato questa sfida, goliardicamente, tre stagioni fa. Dato che lo sponsor del team è una ditta di Onoranze Funebri, la Millenium (con canotta rigorosamente elegante e difficile da replicare e trovare addosso ad altre formazioni di basket), i dirigenti e gli atleti del Dosoloso avevano pensato di dare vita a una epica sfida sul parquet nientemeno che contro la Morte e i suoi demoni. Dal calcio, insomma, alla pallacanestro, per una storia completamente diversa. Per dare un seguito al confronto contro la Nera Signora, sulla carta impari, ecco la seconda parte del maxi trailer, pubblicata a inizio 2020 sulla pagina Facebook dello stesso Dosoloso e su YouTube. Qui vediamo che i cestisti di Dosolo hanno chiamato i rinforzi, ossia Gesù e i suoi angeli, per una sfida ora decisamente più aperta. Nessuna blasfemia, soltanto un richiamo all’epica del conflitto morte/vita elevato all’ennesima potenza.

Le foto del backstage sono davvero di altissima qualità, così come del resto la resa qualitativa del filmato. Peraltro il progetto ha visto la partecipazione di alcuni ragazzi con disabilità, che hanno prestato la propria simpatia e la propria capacità attoriale: si tratta di giovani che già fanno teatro, ad esempio a Viadana con il gruppo “Ciao, ci vediamo domani – Comitato Viadanese di Solidarietà” e ancora con la “Cooperativa Sociale Il Ponte”. Un modo, dunque, per fare solidarietà e porre l’accento sull’importanza di queste associazioni, il tutto divertendosi.

“Così facendo – scrivono dal club di basket – vogliamo anche omaggiare ognuno dei 223 tesserati che in questo decennio hanno dato vita al Dosoloso, augurando a tutti di vivere un grande 2020”. Intanto, per scoprire come la partita finirà, occorrerà aspettare il prossimo weekend, quello del 10-11 gennaio, quando la terza parte della trilogia, di 5 minuti circa, verrà pubblicata. A quel punto il viaggio iniziato nel 2017 sarà ufficialmente concluso.

AGGIORNAMENTO – Il video completo è ora disponibile (è stato pubblicato il 14 gennaio): lo pubblichiamo in questo articolo, riprendendolo da YouTube. Sotto invece il servizio del telegiornale di Cremona 1 dedicato al progetto Dosoloso. Buona visione!
GUARDA IL SERVIZIO DI CREMONA 1

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti