Politica
Commenta

Perteghella, un No alla Zaffanella e al PD: "Non siamo una seconda scelta di nessuno"

Chi invece ha chiesto noi di elencare soltanto qualche nome, affinchè si potessero scegliere '3 nomi di fiducia' è stata la stessa dott.ssa Zaffanella

VIADANA – Un no a Fabrizia Zaffanella e al PD, e una corsa probabilmente da soli. Silvio Perteghella spiega le ragioni di un ‘percorso’ interrotto. Salta il possibile accordo col centrosinistra. Troppo ‘sottomessa’ ai voleri del PD la candidata scelta a sinistra per guidare una coalizione che, a questo punto, sembra non esserci più. Questo il comunicato di Perteghella.

“Il presente comunicato – scrive – per illustrare la situazione in merito allo stato delle trattative con il candidato Sindaco Pd Fabrizia Zaffanella. Il primo incontro che abbiamo tenuto con la dott.ssa Zaffanella risale allo scorso 19 novembre.

In quell’occasione abbiamo appreso ufficialmente dalla stessa Zaffanella il suo desiderio di voler affiancare una lista civica alla lista Pd che già l’aveva individuata e candidata. Ad oggi (così come allora) il candidato Sindaco Pd non dispone di una sua lista, noi le abbiamo proposto di essere la civica di una potenziale coalizione allargabile al contributo di forze diverse.

Nella nostra lista molti non hanno una conoscienza personale della Zaffanella essendo ella stessa a digiuno di politica locale da più di 25 anni. Ciononostante e con spirito di servizio abbiamo proposto di essere I civici della coalizione senza pregiudiziali nemmeno nei confronti di candidati Pd.

Chi invece ha chiesto noi di elencare soltanto qualche nome, affinchè si potessero scegliere ‘3 nomi di fiducia’ è stata la stessa dott.ssa Zaffanella. La stessa quindi conferma quanto ci era stato riferito da una delegazione Pd lo scorso 22 Ottobre, “con la lista Viadana Democratica non è possibile alcuna alleanza per ragioni politiche e personali!”

Qualche componente della nostra lista ha tentato inoltre un ulteriore ‘abboccamento’ lo scorso 27 Dicembre, senza aver sortito nessun risultato diverso. Noi crediamo che la dott.ssa Zaffanella assecondando pienamente e totalmente le ragioni di chi l’ha individuata e per di più su “discriminanti e ruggini personali” non stia dimostrando una certa libertà d’azione, che finirà per renderla un candidato più debole.

Se la dott.ssa Zaffanella avesse accettato la nostra proposta cosa avrebbe potuto fare il Pd? Ritirare il suo sostegno correndo ai ripari cercando un candidato diverso? A quelle condizioni nessuno avrebbe accettato di fare la parte del figurante o la seconda scelta.

Il tempo è scaduto, nei prossimi giorni espliciteremo quale sarà il nostro percorso e la nostra candidatura a Sindaco”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti