Commenta

Padana Soccorso, il corso
per volontari entra nel vivo.
Ancora possibile partecipare

Il corso si svolgerà tutti i martedì e giovedì dalle ore 20.30 alle ore 22.30 presso la sede di San Giovanni in Croce, via Aragona 2, per una durata complessiva di 42 ore. Al termine, previo esame teorico e pratico, verrà rilasciata la Certificazione regionale BLSD

SAN GIOVANNI IN CROCE – Una ventina, i partecipanti che si sono iscritti al corso per far parte dei volontari di Padana Soccorso, ma è ancora possibile prendere parte alle lezioni. Dopo la serata introduttiva del 19 dicembre, ha preso ufficialmente il via martedì 7 gennaio, presso la sede di San Giovanni in Croce, il corso di Primo Soccorso per Operatore Sanitario nei trasporti sanitari promosso da Pubblica Assistenza Padana Soccorso Onlus. I partecipanti sono stati una ventina, è ancora possibile prendere parte alle lezioni.

Istruttori certificati ANPAS e AREU affronteranno nelle diverse serate tutti gli argomenti specifici di primo soccorso, tra cui: gli aspetti giuridici del trasporto sanitario e l’assistenza al paziente, l’approccio psicologico con le persone malate, la valutazione e l’iniziale trattamento del paziente, la sicurezza nella guida dei mezzi. Particolare attenzione verrà dedicata alla rianimazione cardio- polmonare con l’utilizzo del defibrillatore (BLSD).

Il corso si svolgerà tutti i martedì e giovedì dalle ore 20.30 alle ore 22.30 presso la sede di San Giovanni in Croce, via Aragona 2, per una durata complessiva di 42 ore. Al termine, previo esame teorico e pratico, verrà rilasciata la Certificazione regionale BLSD per Soccorritori-Esecutori, che consentirà di svolgere servizi di natura sanitaria nelle sedi convenzionate. Ulteriori informazioni inerenti corsi e servizi svolti da Padana Soccorso sono reperibili presso la Sede principale di San Giovanni in Croce in via G. Aragona N.2 ( tel. 0375/310334), presso il distaccamento di Casalmaggiore in via G. Pascoli 23 (tel. 0375/42311) oppure visitando www.padanasoccorso.jimdo.com.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti