Commenta

Platina International,
il duo Busch-Bambace
incanta Villa Magio Trecchi

Il prossimo appuntamento del Platina International Festival abbraccerà anche la Grande Storia: il 26 gennaio infatti si terrà il concerto per la Giornata della Memoria presso la stazione ferroviaria di Piadena Drizzona, con musica e letture, ricordando l’orrore della Shoah.

VHO (PIADENA DRIZZONA) – Prosegue con successo il Platina International Festival, con la curiosità legata alla prima edizione e assieme l’alta qualità già garantita dalla sinergia tra Comune di Piadena Drizzona, Rotary Piadena Oglio Chiese e Accademia di Asola con Roberta Bambace alla direzione artistica.

Martedì nella cornice di Villa Magio Trecchi, casa di riposo del Vho di Piadena, a esibirsi è stato il baritono Thomas Busch, originario della Germania e capace di affermarsi anche in Italia, col secondo posto ottenuto nella sezione Musica Vocale da Camera all’interno del concorso lirico internazionale Angelica Catalani. Da lì la sua carriera ha preso slancio, tanto che Busch ha tenuto Masterclass in tutto il mondo, dal Costa Rica, alla Spagna, alla Turchia, alla Romania, alla Georgia, e ovviamente anche in Italia. Ad accompagnare la voce del baritono tedesco la stessa Bambace, direttrice artistica del festival, al pianoforte.

Il programma proposto è stato totalmente dedicato a Schubert, con l’intera esecuzione del Viaggio d’Inverno, composta da un ciclo di 24 lieder, ossia composizioni appunto per pianoforte e canto, scritti su testi di Wilhelm Muller, create tra il 1827 e il 1828. Il prossimo appuntamento del Platina International Festival abbraccerà anche la Grande Storia: il 26 gennaio infatti si terrà il concerto per la Giornata della Memoria presso la stazione ferroviaria di Piadena Drizzona, con musica e letture, ricordando l’orrore della Shoah.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti